Quantcast

Positano, appello del fratello ad Antonino Coppola “Torna tutto si risolve”

Più informazioni su

    Positano, appello del fratello ad Antonino Coppola “Torna tutto si risolve”  Proseguono senza sosta le ricerche di Antonino Coppola, il ragazzo di Positano scomparso a Londra lo scorso 16 settembre.

    Il ragazzo che vive nella capitale britannica ormai da due anni ed è stato avvistato l’ultima volta mentre usciva dalla metropolitana alla stazione di Bow Road a East London. Indossava una T-Shirt bianca, scarpe della Nike arancioni e dei pantaloni neri.

    Secondo una prima ricostruzione Antonino era salito su un treno della metropolitana di Londra con il suo amico ed un bagaglio quando ha iniziato ad avvertire problemi allo stomaco.

    Il ragazzo viene ripreso dalle immagini di sorveglianza della stazione, poi il vuoto.

    Dopo quasi un mese dalla sua scomparsa arriva l’appello si suo fratello Niko alla BBC, uno dei principali media internazionali.

    Il fratello di Antonino sottolinea il turbamento della sua famiglia e la sete di risposte a quelle domande che nascono da questa situazione surreale.

    Antonino, come spiega Niko, non è il tipo di persona che si allontana in questo modo; considerando che è molto molto legato alla famiglia.

    “E’ molto legato ai miei genitori. Si sentivano ogni giorno. Hanno parlato con lui proprio il giorno prima dell’accaduto e stava bene.”

    Queste sono le parole sconcertate del fratello che, come la famiglia, non riesce a comprendere l’accaduto.

    Uno dei detective coinvolti nel caso rassicura la famiglia di stare facendo il possibile per ritrovare Antonino.

    “Nelle ultime tre settimane abbiamo svolto indagini approfondite per cercare di localizzare Antonino, inclusa la revisione di una grande quantità di filmati CCTV e inoltre abbiamo parlato con coloro che lo conoscevano a Londra.”

    Niko lancia un appello disperato al fratello, attraverso le sue parole possiamo comprendere a pieno il turbamento e il dolore della famiglia del ragazzo.

    “Qualunque cosa sia successa non è un problema, possiamo uscirne insieme. Torna a casa o almeno fatti vivo o manda un messaggio. Sai che la situazione potrebbe uccidere i nostri genitori.”

    Ed infine ripete: “Possiamo risolvere qualunque cosa.”

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »