Quantcast

Piano di Sorrento, il toto segretario, si parla di Deborah De Riso. Pressing su Costantino Russo, attesa per le scelte da spoils system

Piano di Sorrento, il toto segretario, si parla di Deborah De Riso. Pressing su Costantino Russo. Salvatore Cappiello al Comune con Giovanni Ruggiero cerca di far quadrare il cerchio. Delineata la Giunta, come riportato in anteprima da Positanonews, è probabile che la Presidenza del Consiglio vada al super votato Giovanni Ruggiero , un ruolo istituzionale che per Cappiello è anche una garanzia contro le opposizioni, Ruggiero con la sua esperienza decennale da sindaco e la sua dialettica dovrebbe tenere a bada la minoranza .

Dopo le iniziali scintille , è il momento del tatticismo sia per la maggioranza che per la minoranza non si vedono segnali di alcun tipo, si studiano sicuramente strategie. Per Costantino Russo si pensa a un ruolo anche di possibile capogruppo di maggioranza e di vice presidente del Consiglio Comunale, ruolo che dovrebbe andare al dottor Maurizio Gargiulo. Ovviamente si tratta di indiscrezioni che potranno o meno essere confermate, nonostante le richieste il sindaco Salvatore Cappiello non ha concesso interviste a Positanonews, che è indiscutibilmente il giornale e media più visto dai carottesi.

Ma torniamo ai fatti, al momento, e parlano gli atti, la Giunta si è riunita una sola volta per cambiare la regolamentazione di Piazza Cota, si sta cercando , appunto, di individuare le varie deleghe a chi darle e come e si fa pressing su Costantino Russo e sembra che si sta trovando un modo per compensare il danno, e la beffa, dell’esclusione dalla Giunta nonostante i tanti voti presi .

Per la segretaria comunale il nome della De Riso sta circolando in quanto era già segretaria con Ruggiero sindaco, al momento, però, nessuna comunicazione ufficiale , l’attuale segretario, un ottimo professionista, continua il suo lavoro.

Con Cappiello dovrebbe essere sostituito il segretario ed i responsabili degli uffici tecnici, anche se al momento saranno al loro posto almeno fino al 31 dicembre tutti, se ne parlerà a inizio 2022. Sono scelte che spesso mettono in difficoltà i responsabili degli uffici e i segretari perchè non vengono comunicati in anticipo dando modo loro di organizzarsi, ma è una prassi, finora in centinaia di casi del genere che abbiamo seguito nessun sindaco ha detto, guarda che fra due mesi te ne vai. Ma non per mancato rendimento o professionalità, questo va precisato . E’ chiaro che la logica sottesa a queste scelte non è legata alla professionalità, si tratta dello spoils system introdotto anche in Italia da oltre un ventennio. Di cosa si tratta?

Lo spoils system (traduzione letterale dall’inglese: sistema del bottino) è la pratica politica, nata negli Stati Uniti d’America tra il 1820 e il 1865, secondo cui gli alti dirigenti della pubblica amministrazione cambiano con il cambiare del governo.

Le forze politiche al governo affidano dunque la guida della macchina amministrativa a dirigenti che ritengono che non soltanto possano, ma anche vogliano far loro raggiungere gli obiettivi politici. Nell’accezione più negativa, le forze politiche al governo distribuiscono a propri affiliati e simpatizzanti le varie cariche istituzionali, la titolarità di uffici pubblici e posizioni di potere, come incentivo a lavorare per il partito o l’organizzazione politica, e in modo da garantire gli interessi di chi li ha investiti dell’incarico.

Ora sta ai cittadini e ai lettori giungere alle loro conclusioni

Ora c’è grande attesa per il Consiglio Comunale, la spartizione delle deleghe come verrà effettuata?

Dopo 20 giorni dal voto, praticamente l’ultimo giorno utile, ci si è presi tempo non a caso, è stato convocato il primo Consiglio comunale della nuova amministrazione guidata dal neo sindaco Salvatore Cappiello. Giorni necessari per mettere insieme tanti ex sindaci , candidati sindaci ed ex assessori, ora appunto si deve cercare di sistemare, come è giusto che sia visti i voti riportati, Costantino Russo. Insomma prima ancora di cominciare si è partito con il primo scontento, legittimamente, e in più bisogna risolvere il rebus delle deleghe.

Intanto le problematiche da gestire ci sono e sono attuali, la scuola, il Covid, la protezione civile, che non aspettano. Diciamo che da una lista così super esperta ci si sarebbe aspettata una velocità nelle scelte e una immediatezza nel fare che non si vede, più che l’amministrazione del fare, sembra l’amministrazione delle attese con relative suspence. Insomma , diciamoci la verità, l’ideale per i giornali che vogliono scrivere, tipo a chi danno questa delega e perchè? C’è da divertirsi insomma.. Certo che si poteva dire chiaramente quali sarebbero state le scelte , fra l’altro in gran parte anticipate da Positanonews che non ha certo arti divinatorie, ed evitare tanti tatticismi. Ma ognuno gioca il suo ruolo, noi il nostro, andiamo ai fatti dunque.

L’assemblea di Piano di Sorrento, così come risulta dal voto degli elettori del 3 e 4 ottobre scorso è formata da Giovanni Ruggiero, Gianni Iaccarino, Costantino Russo, Antonella Arnese, Annalisa Pasquariello, Anna Iaccarino, Marco D’Esposito, Maurizio Gargiulo, Giuseppina Esposito, Monica Russo e Katia Veniero per la maggioranza e Vincenzo Iaccarino (candidato sindaco non eletto), Carmela Cilento, Pasquale D’Aniello, Mario Russo e Gabriele Di Filippo, che andranno a formare l’opposizione.

Il Consiglio comunale, pertanto, si riunirà in seduta pubblica di prima convocazione venerdì prossimo 22 ottobre 2021, alle ore 10:30 presso la Sala consiliare della Casa comunale. L’eventuale seconda convocazione è fissata per il giorno successivo, sabato 23 ottobre, alle ore 11:30.

Gli argomenti iscritti all’ordine del giorno sono i seguenti:
Esame delle condizioni di eleggibilità e di compatibilità degli eletti ai sensi del capo II – titolo III – T.U.E.L. 18.8.2000 n. 267;
Giuramento del Sindaco;
Comunicazione dei nominativi dei componenti la giunta e, tra questi, del vice sindaco (gli assessori nominati dal sindaco Cappiello sono Gianni Iaccarino, che assume anche l’incarico di vice sindaco, Antonella Arnese, Annalisa Pasquariello, Marco D’Esposito ed Anna Iaccarino);
Presa d’atto della formazione dei gruppi consiliari;
Istituzione e nomina Presidente e Vice Presidente del Consiglio Comunale;
Elezione della Commissione Elettorale Comunale ai sensi della L. n. 270 del 21.12.2005 come modificata dal Decreto Legge 3 gennaio 2006, n. 1;
È possibile seguire la diretta in streaming dalla pagina della Diretta del Consiglio comunale.

 

Commenti

Translate »