Quantcast

Nuovo piano sosta a Cava de’ Tirreni, le associazioni: “Va modificato”

Nuovo piano sosta a Cava de’ Tirreni, le associazioni: “Va modificato”. Ne parla Valentino Di Domenico in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Il nuovo piano sosta, approvato dal consiglio comunale il 30 settembre, è entrato in vigore dal 7 ottobre. Ovviamente non mancano le polemiche, soprattutto sulle piattaforme social, per gli aumenti delle tariffe. Nel pomeriggio di giovedì, a Palazzo di Città si è tenuto un incontro a cui hanno preso parte il sindaco Vincenzo Servalli, l’assessore alla mobilità, Germano Baldi, l’assessore alle attività produttive, Giovanni Del Vecchio, e i rappresenti delle associazioni di categoria Confesercenti, Confcommercio e Cna. Al centro del dibattito proprio il nuovo piano sosta. Nel corso della riunione sono state formulate varie proposte. «Non contestiamo gli aumenti delle tariffe ha spiegato il leader cittadino della Confesercenti, Aldo Trezza anche perché sono in linea con le altre città del circondario, ma è possibile limare alcune dettagli per favorire le attività produttive della nostra città». Nello specifico, è stato chiesta la possibilità di frazionare l’importo e la durata della sosta nell’area dove si paga 2 euro l’ora (cosa che è attualmente possibile fare se il pagamento avviane con EasyPark o con un’apposita tessera prepagata rilasciata da Metellia Servizi), e la possibilità di frazionare, a partire dalla seconda ora, il pagamento della sosta nelle aree dove la tariffa oraria è di 50 centesimi. Inoltre, è stato chiesto all’amministrazione comunale la possibilità di investire il 10% del canone di servizio della sosta, versato da Metellia all’Ente, per sostenere l’organizzazione di eventi volti a favorire il commercio. Da canto suo l’amministrazione si è riservata di valutare le proposte formulate. «Questo nuovo piano tariffario è frutto di un lavoro complesso portato avanti da esperti qualificati del settore e su analisi dettagliate del flusso del traffico ha commentato l’assessore alla mobilità Germano Baldi – Se tra c’è qualcosa da migliorare siamo pronti ad attuare le modifiche del caso». In pratica con il nuovo piano sosta, nelle aree di piazza Amabile, via Schreiber, piazza San Francesco, Trincerone interrato ed Ex Metropark, dal lunedì alle domenica, dalle 6 alle 17 si pagherà 1 euro e 50 l’ora, mentre delle 17 alle 6 la tariffa oraria è di 2 euro. La tariffa oraria invece al trincerone e in via Cuomo è di 2 euro l’ora, mentre è di un euro in largo Mascolo. A via Gramsci, invece, si pagherà 50 centesimi l’ora, mentre all’area mercatale la tariffa è di un euro per 4 ore. Su strada, invece, il centro cittadino è stato suddiviso in tre aree: A (2 euro l’ora), B (1 euro l’ora) e C (50 centesimi). Ampliato anche l’orario in cui si pagherà la sosta: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 23, mentre il sabato e prefestivi dalle 8.30 alle 24. Stamane, intanto, il governatore Vincenzo De Luca, inaugurerà il nuovo parcheggio interrato del trincerone ferroviario che ha una disponibilità di circa 200 posti auto. Sarà presentato anche il progetto del parco urbano.

Commenti

Translate »