Quantcast

Molfetta – Sorrento 1-1, buon punto per i rossoneri

  1. “Un’altra trasferta, questa volta in Puglia: l’occasione per provare a riscattare il ko di Rotonda”. Queste le parole del Sorrento alla vigilia del match con il Molfetta. Un riscatto che non c’è stato perché, malgrado i rossoneri abbiano dominato quasi tutta la gara, non sono andati oltre al pareggio per 1-1. In campo con il lutto al braccio per la scomparsa del suo storico portiere Giuseppe Porrino, scomparso poche ore prima del match, nel primo quarto d’ora il Sorrento fa la partita e il Molfetta attende. All’ottavo proteste ospiti per un tocco di mani in area su iniziativa di Gargiulo, ma l’arbitro lascia continuare. Primo squillo del Sorrento al 12’ con un destro da fuori di La Monica che è sfilato a lato. Al 23′ occasione Sorrento: Cassata va via sulla corsia mancina, giunto in area serve un pallone d’oro per l’accorrente Gargiulo che non riesce a colpire a rete nel migliore dei modi, si salva la retroguardia. Il primo tempo si chiude 0-0. Inizio di ripresa equilibrato e senza emozioni: il Sorrento è compatto e riparte bene. La punizione a due in area battuta da La Monica non sortisce gli effetti sperati e sulla respinta la mezza girata di Russo sfila a lato. Al 71′ sono i padroni di casa a sbloccare la gara: Giovanni Cappiello con un destro potente da oltre 20 metri sorprende Volzone. Il Sorrento attacca e all’88’ l’arbitro concede un rigore per fallo di mano in area, Cacace non sbaglia, ma viene espulso nel recupero. Nel finale il Sorrento evita quella che sarebbe stata una grandissima beffa. Rossoneri protagonisti di una buona prestazione al “Paolo Poli”. Punto importante per i ragazzi di mister Cioffi che hanno mostrato carattere ed una buona tenuta atletica fino al 95′.

Commenti

Translate »