Quantcast

Maiori, Di Martino: “Ho ritirato la candidatura per commissione paesaggio. Contestiamo depuratore”. Ecco perché video

A Maiori, in costiera amalfitana, abbiamo potuto intervistare l’avv. Gioacchino Di Martino in occasione della vicenda riguardante la nomina della Commissione locale per il paesaggio. Si tratta di una vicenda che ha generato non poche tensioni anche dopo il ritiro della candidatura da parte di Di Martino. Nell’intervista si discute anche del tema ambiente e depuratore.

Gioacchino di martino

Io ho presentato la candidatura sulla scorta di un invito da parte del Comitato Tuteliamo la Costiera Amalfitana, che agisce nel campo della tutela e dell’attenzione al territorio – dice Gioacchino. Ci sono stati dei problemi in ordine alla scelta del candidato da parte dell’opposizione che avrebbe dovuto sostenermi, ho provveduto a ritirare la mia candidatura. E’ stata approvata nel consiglio successivo una modifica al regolamento edilizio in base alla quale a parità di voti prevarrebbe il più giovane dei candidati. In genere, per prassi, prevale chi è più anziano d’età – ha aggiunto Gioacchino Di Martino.

Quanto alla vicenda ambiente e depuratore, Di Martino dice: lo contestiamo per le dimensioni. Per il fatto che non dovrebbe servire Maiori, perché si sono aggiunti Ravello, Scala, Atrani, Tramonti e Minori. Temiamo che la complessità del meccanismo di depurazione crei dei problemi tali da provocare un danno maggiore. La gara è stata svolta, purtroppo non è tutto fermo. 

Quanto alla condotta sottomarina: la proposta dell’Asino è chiara, afferma che in effetti i reflui della costiera potrebbero tranquillamente essere trasportati al depuratore di Salerno. Noi sosteniamo questa scelta.

Commenti

Translate »