Quantcast

G20 del Commercio a Sorrento: zona rossa e scuole chiuse

Più informazioni su

G20 del Commercio a Sorrento: zona rossa e scuole chiuse. Ne parla Massimiliano D’Esposito in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Sorrento si prepara ad accogliere il G20 del Commercio. Lunedì e martedì della prossima settimana si ritroveranno in Costiera i ministri dei 20 paesi più industrializzati del mondo per discutere del futuro degli interscambi commerciali tra le nazioni. Evento che si inserisce nella presidenza italiana del Forum.

L’appuntamento di Sorrento è stato fortemente voluto dal ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, che sarà in città per accogliere le delegazioni. Frenetica anche l’attività condotta in questi mesi dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimo Coppola per garantire la riuscita dell’evento. Sorrento, infatti, benché sia considerata la capitale turistica del Mezzogiorno, è pur sempre una cittadina di piccole dimensioni e garantire ospitalità e servizi adeguati ai ministri del Commercio del G20 ed alle delegazioni che li accompagnano non rappresenta certo una sfida semplice.

Indispensabile soprattutto garantire la sicurezza dei partecipanti ed anche dei cittadini che si ritroveranno per due giorni in una città blindata. Proprio per definire al meglio tutti i dettagli è stata predisposta dal ministero dell’Interno una cabina di regia la cui guida è stata affidata al prefetto di Napoli. Organismo di cui fanno parte oltre ai rappresentanti locali e provinciali delle forze dell’ordine anche lo stesso sindaco Coppola (che con proprio decreto ha nominato come coordinatore delle attività istituzionali il consigliere comunale anziano Paolo Pane) ed il comandante della polizia municipale di Sorrento, colonnello Rosa Russo.

Giovedì scorso è stato compiuto un sopralluogo presso i siti pubblici e privati in cui è previsto lo svolgimento dell’evento, con una riunione operativa sul campo. Le riunioni del Forum saranno ospitate presso il Grand Hotel Riviera (foto in alto), mentre il benvenuto alle delegazioni da parte del ministro Di Maio è in programma al Museo Correale. Il primo provvedimento deciso e già esecutivo prevede la chiusura delle scuole del territorio comunale di ogni ordine e grado, asili comunali e privati compresi, e, quindi la sospensione delle attività didattiche per le giornate dell’11 e del 12 ottobre, anche allo scopo di decongestionare le strade. Inoltre il sindaco per gli stessi due giorni ha disposto la chiusura del Campo Italia, del parco giochi Don Luigi Verde e dell’Agruminato.

Nei prossimi giorni il primo cittadino varerà anche un’altra ordinanza con la quale saranno imposte anche limitazioni alla circolazione di veicoli privati già a partire da sabato. “Siamo consapevoli che ospitare il G20 del Commercio nella nostra città comporterà dei disagi per i residenti ed i turisti – sottolinea Coppola – però dobbiamo considerare le ricadute che un simile evento può portare per il nostro territorio: per diversi giorni l’attenzione del mondo intero sarà puntata su Sorrento e le sue bellezze”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »