Quantcast

Disagi in costiera amalfitana, gli autisti: “Impossibile fare rifornimento” A Ravello manca il diesel, ma nessuno lo sapeva

Più informazioni su

    Disagi in costiera amalfitana, gli autisti: “Impossibile fare rifornimento” A Ravello manca il diesel, ma nessuno lo sapeva . Da Positano a Vietri sul mare sulla S.S. 163 Amalfitana c’è solo una stazione di servizio dopo Praiano, nel rettilineo di Furore prima della Grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini, poi il nulla assoluto fino a Salerno. Positano ha un distributore al centro del paese, ma per chi non lo sa e viene da Sorrento se supera pure Furore è la fine. Arrivati al bivio di Agerola verso Amalfi si cerca un distributore di benzina e niente di niente, ma neanche informazioni ad Atrani poi dicono che c’è un distributore a  Ravello . Alcuni autisti a Ravello sollevano una problematica di cui, probabilmente, quasi nessuno parla. Si tratta del carburante, un vera e propria utopia per gli autisti che quotidianamente sono di passaggio in costiera amalfitana. La categoria ci illustra il problema soprattutto in relazione al diesel, con stazioni di rifornimento davvero difficili da trovare, o lontane da raggiungere, che costringono ad allungarsi a Ravello , dove oggi non c’era il diesel, da qui fare un lungo giro per Tramonti e poi arrivare a Maiori, il cui distributore non si trova sulla S.S. 163 ma verso Tramonti….

    In un mondo dominato dalla vita frenetica e da spostamenti continui, il carburante dovrebbe essere un bene pressoché scontato, eppure non lo è. La Gran Bretagna ce lo insegna, con le stazioni di rifornimento totalmente prosciugate nelle scorse settimane.  La carenza è  principalmente dovuta alla mancanza di camionisti, la maggior parte dei quali sono slavi e, dopo la Brexit, sono rientrati nei loro Paesi, senza più far ritorno nel Regno Unito.

    Senza andare troppo oltre, occorre informare i viandanti che arrivano in Costiera amalfitana con una chiara ed esplicita cartellonistica , magari a cura dell’Anas o della Regione Campania, dove sono le stazioni di servizio, un disagio che è inaccettabile in un paese civile che vuol dirsi turistico

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »