Quantcast

Costa d’Amalfi: in ricordo della tragedia dell’alluvione che colpì Costa d’Amalfi, Salerno e Cava de’ Tirreni

Costa d’Amalfi: oggi si ricorda l’alluvione che, 67 anni fa, colpì Costa d’Amalfi, Salerno e Cava de’ Tirreni.
In due giornate, precisamente datate, 25 e 26 ottobre 1954, ebbe luogo una grave catastrofe che coinvolse bruscamente la regione Campania, in particolare dalla Costiera Amalfitana, fino alla città di Salerno, coprendo, con forti precipitazioni, Vietri, Cava de’ Tirreni, Salerno, Maiori, Minori, Tramonti. Le precipitazioni peggiorarono nel corso di quella giornata – 25 ottobre – fino a trasformarsi in un vero nubifragio, raggiungendo la massima intensità dopo le 20.00 e proseguendo per tutta la notte, fino al giorno seguente. Al risveglio le gravi condizioni delle zone colpite erano evidenti, si presentavano frane e voragini, le strutture stradali erano danneggiate con ponti crollati e ferrovie inutilizzabili, numerosi erano anche i danni arrecati alle case che travolsero le vite di più di 5.000 persone che si trovarono senza un’abitazione. L’aspetto più doloroso fu sicuramente quello riguardo alle vite spezzate dalla tragedia, si contarono infatti 318 vittime e 250 feriti. Si fa bene a ricordare un così triste evento, alla data della sua ricorrenza e non solo, una catastrofe che, non solo modificò irrimediabilmente la costa del salernitano, ma stravolse la vita di tutti coloro che la vissero subendone le laceranti conseguenze.

Commenti

Translate »