Quantcast

CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI PASQUALE BAIANO

Più informazioni su

CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI PASQUALE BAIANO

Un uomo buono, molto  amato e amico  di tutti che aveva trovato a Sorrento la sua dimensione di professionista nel mondo del commercio, padre e sportivo di grande forza morale.

Chi ha conosciuto Pasquale ha capito il valore dell’amicizia e del  rispetto.Tanti ragazzi di Sorrento oggi piangono un padre. Grande esempio di vita come dirigente e allenatore  che ha  saputo insegnare con passione impegno e professionalità, l’amore per il calcio dando forza e il meglio del suo bagaglio tecnico e  di esperienza di vita e di sport,   ai propri ragazzi, si  il meglio  per apprezzare il valore dello sport.

Ricordo ancora le sue poche parole al momento di scendere in campo nel campionato esordienti provinciali.

Vincevamo sempre anche dopo le sconfitte e il nostro scudetto era la gioia  di stare insieme e sentirsi calciatori.

Nelle parole del direttore Antonino Siniscalchi – “Il Mattino”  il ricordo su i social.

Negli anni settanta condivise la sua attività di rappresentante di prodotti agroalimentari e dolciari con la passione per il calcio. Fu allenatore della Fiamma Sorrento di Nino Mormone e tecnico del settore giovanile del Sorrento nell’ultima fase caratterizzata dalla presidenza di Achille Lauro con Andrea Torino.

Napoletano di origini, calciatore della Sanità, sorrentino acquisito da oltre cinquant’anni, Pasquale Baiano, 77 anni, è scomparso oggi lasciando un affettuoso ricordo in quanti lo hanno conosciuto per la sua simpatia, la sua disponibilità al dialogo e al confronto.

L’ultimo saluto a Pasquale Baiano, con la moglie Graziella Fruscio, la figlia Francesca e il marito Antonino, con i nipoti Joseph e Patrick, l’altra figlia Bengie, domani mattina, alle ore 9.30 nella chiesa di Nostra Signora di Lourdes.

Più informazioni su

Commenti

Translate »