Quantcast

Compatibilità tra vaccino antinfluenzale e vaccino contro il Covid-19, sconsigliato il sovraccarico di dosi per gli anziani

Più informazioni su

Compatibilità di vaccini: alcuni medici sconsigliano il sovraccarico di iniezioni per gli anziani.

Nel periodo che ci vede coinvolti nella campagna vaccinale anti Covid-19, alcuni medici, tra i più attenti e scrupolosi, si sono chiesti se la co-somministrazione di vaccini anti COVID-19 con vaccini antinfluenzali, potesse essere dannosa o inutilmente stressante, soprattutto per le persone che si trovano in una fascia di età avanzata. Risulta essere opinione di alcuni medici che, sottoporre gli anziani a diverse somministrazione di vaccini, tra quello antinfluenzale e le dosi per il vaccino anti Covid, risulti essere eccessivo, soprattutto dal momento in cui si sta valutando l’ipotesi della somministrazione della terza dose per il vaccino Covid, in contemporanea alla dose prevista per il vaccino antinfluenzale. Seppure non risulta esserci, attualmente, alcun impedimento per la somministrazione simultanea, è bene ricordare, come puntualizzano questi medici con preoccupazione e cautela soprattutto nei confronti dei più fragili, che lo stress ai quali verrebbero sottoposti i diretti interessati, i postumi dei vaccini, possono essere realmente debilitanti e portare sovraffaticamento e tensione, a loro parere, non necessaria.

La questione rimane dunque irrisolta in quanto sembrano esserci differenti scuole di pensiero, come d’altronde lo è da sempre, riguardo i vaccini, la loro somministrazione, i benefici e le preoccupazioni ad essi legati, preoccupazioni che, come affermato precedentemente, vengono avanzate da alcuni medici che sembrano interrogarsi realmente sul bene psico-fisico dei propri pazienti.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »