Quantcast

Calcio, addio a Giuseppe Porrino: ASD Sorrento con il lutto sul gagliardetto

Più informazioni su

A Molfetta rossoneri in campo con il lutto al braccio per la scomparsa dell’ex portiere Giuseppe Porrino, avvenuta poche ore prima del match. Lo scrive Antonino Siniscalchi.

Settant’anni, Giuseppe Porrino ha legato al Sorrento due stagioni come numero uno, con 66 presenze, la promozione in serie C1 nel 1984-85 e la salvezza nel 1985-86. Cordoglio espresso anche dall’Hellas Verona. “Il Club si stringe attorno alla famiglia di Giuseppe Porrino, portiere gialloblù dal 1973 al 1977 protagonista della promozione in A 1974-75, scomparso nella giornata di oggi”.

giuseppe porrino
La rosa del Sorrento con Giuseppe Porrino

Come ricorda Wikipedia, Giuseppe Porrino, prodotto del vivaio della Casertana contribuisce in modo decisivo alla promozione dei rossoblu dalla Serie C alla Serie B nel campionato 1969-1970. In Serie B disputa 23 partite ma non riesce ad evitare la retrocessione della sua squadra in Serie C. Dopo due stagioni viene acquistato dal Verona che rinnova il ruolo con Porrino e Belli, al posto di Pizzaballa e Colombo. Dopo alcune partite come riserva Porrino esordisce contro l’Inter il 14 ottobre 1973 e in seguito, a causa del periodo critico che colpisce il titolare Belli viene schierato con continuità anche se deve dividere il ruolo con Giacomi. Alla fine del campionato 1973-1974 il Verona avrà utilizzato i tre portieri con questa serie: Porrino 12, Giacomi 10, Belli 9. Incappato nella caduta degli scaligeri in B decretata a tavolino, tra i cadetti scende in campo 11 volte, inizialmente come riserva di Giacomi per poi prendere stabilmente il posto di titolare nelle ultime gare della stagione. Grazie a una sua positiva prestazione in occasione dello spareggio promozione contro il Catanzaro il Verona ottiene nuovamente la A, ma l’anno dopo (1975-1976) non trova spazio e il posto da titolare viene preso da Ginulfi e nel torneo successivo (1976-1977) deve rassegnarsi a fare il vice di Superchi disputando 2 partite.

Abbandonata Verona, gioca in diversi club, rivestendo tra l’altro di nuovo per quattro stagioni la maglia della Casertana e chiudendo infine la parabola professionistica nel Sorrento e nella Juve Stabia. Nella stagione 1984-85, militando nelle file del Sorrento, è il portiere meno battuto di tutto il calcio professionistico con solo 16 goal subiti all’età di 34 anni.

Più informazioni su

Commenti

Translate »