Quantcast

Automobilismo – GP USA F1, la strategia vincente Red Bull premia Verstappen su Hamilton. video

Sul circuito texano di Austin duello di strategie tra Red Bull e Mercedes. L’olandese primo al pit stop riesce poi a gestire le gomme sul prepotente ritorno dell’inglese. Terzo Peres, quarta la prima Ferrari con Leclerc, soltanto settimo Sainz.

Verstappen

 – Ancora una volta è un’esitazione del box Mercedes a tradire  Hamilton . Nel Gran Premio degli Stati Uniti, diciassettesima tappa del Mondiale F1 2021, svoltosi sull’interessante circuito di  Austin nel Terxas la Red Bull ha dimostrato ancora una volta di non essere seconda a nessuno in quanto a strategie.

Circuito di Austin - Texas

Un gran Premio tirato ma che si è deciso praticamente ai box,  dove il team anglo austriaco, ha dimostrato di essere il meglio attrezzato del circus permettendo a Verstappen di allungare  di 12 lunghezze nella classifica mondiale su Hamilton. Sul podio anche  l’altra Red Bull di Perez davanti alla Ferrari di Charles Leclerc, seguito  dalla McLaren di Daniel Ricciardo. Sesto Valtteri Bottas, settimo Carlos Sainz, ottavo Lando Norris, a punti Yuki Tsunoda e Sebastian Vettel, 11° Antonio Giovinazzi.

Verstappen - Hamilton

Ottima la partenza di Hamilton che si è portato subito in testa su Verstappen. I due affrontano la prima curva appaiati ma l’olandese ha dovuto cedere il passo ad Hamilton. Dietro Perez ha coperto le spalle a Verstappen  mentre  Leclerc si è portato in quarta posizione davanti alla McLaren di Ricciardo che nel frattempo aveva superato Sainz. In settima posizione Norris seguono Tsunoda e Gasly.  Nei primi cinque giri i l duo di testa  rifilano  3”5 a Perez e 11” a Leclerc. Bottas, in decima posizione al 6° giro, si è ritrovato a 24 secondi dal duo di testa. Intanto al 7° giro il primo a fermarsi per il cambio gomme è stato Alonso con l’Alpine, seguito da Tsunoda al 10°.

Verstappen - Hamilton

Al 10 giro, entra in azione la strategia Red Bull con la chiamata ai box per Verstappen che monta le gomme bianche. L’olandese rientra in quinta posizione.  Al 13°giro, sosta per Perez, che ha rimontato le medie seguito da Hamilton. Una sosta che deciderà le sorti della gara, dato che il campione del mondo torna in pista a 6 secondi dal Verstappen e pertanto il pit stop della Mercedes si è rivelato tardivo. Verstappen, a sua volta, si è ritrovato in pista con gomme dure nettamente più veloci, mentre Hamilton ha perso tempo e la prima posizione.

Verstappen ai box

In seguito Lewis ha cercato di ridurre lo svantaggio e si è portato a 3”, ma Verstappen ha anticipato il gioco e si è fermato al 29° giro per la seconda sosta, seguito il giro dopo dal compagno di squadra Perez.

Intanto Hamilton continua a rimanere in pista nella speranza di sfruttare le sue gomme il più a lungo possibile. L’inglese rientra al giro 37, per giocarsi gli ultimi 18 giri con gomme fresche. Dopo appena pochi giri lo svantaggio tra i due si riduce fino a 4”4 , con ancora 12 giri da percorrere. Al 49° giro la distanza del duo di testa si riduce a   a 2”1 e al 52° a 1”7.

Verstappen

L’olandese tuttavia ha ancora una carta da giocare  avendo gestito alla meglio le gomme e mantenere l’inglese della Mercedes a debita distanza, tanto da permettergli di tagliare il traguardo in prima posizione. Verstappen allunga così in testa alla classifica generale del campionato e ora ha 12 punti di vantaggio sul sette volte Campione del Mondo (autore del giro veloce). A completare il podio, Sergio Perez con la seconda Red Bull. Prossimo appuntamento domenica  7 novembre per il Gran Premio del Messico. – 25 ottobre 2021 – salvatorecaccaviello

Ordine d’arrivo :

  1. Verstappen (Red Bull)
    2. Hamilton (Mercedes) a 1”3
    3. Perez (Red Bull) a 42”2
    4. Leclerc (Ferrari) a 52”2
    5. Ricciardo (McLaren) a 1’16”8
    6. Bottas (Mercedes) a 1’20”1
    7. Sainz (Ferrari) a 1’23”5
    8. Norris (McLaren) a 1’24”3
    9. Tsunoda (AlphaTauri) a 1 giro
    10. Vettel (Aston Martin) a 1 giro
    11. Giovinazzi (Alfa Romeo) a 1 giro
    12. Stroll (Aston Martin) a 1 giro
    13. Raikkonen (Alfa Romeo) a 1 giro
    14. Russell (Williams) a 1 giro
    15. Latifi (Williams) a 1 giro
    16. Schumacher (Haas) a 2 giri
    17. Mazepin (Haas) a 2 giri
    18. Alonso (Alpine) rit.
    19. Ocon (Alpine) rit.
    20. Gasly (AlphaTauri) rit.

Classifica piloti:

  1. Max Verstappen (OLA ) 287,5 punti
    2. Lewis Hamilton (GB) 275,5
    3. Valtteri Bottas (FIN) 185
    4. Sergio Pérez (MES) 150
    5. Lando Norris (GB) 149
    6. Charles Leclerc (MON) 128
    7. Carlos Sainz Jr (SPA) 122,5
    8. Daniel Ricciardo (AUS) 105
    9. Pierre Gasly (FRA) 74
    10. Fernando Alonso (SPA) 58
    11. Esteban Ocon (FRA) 46
    12. Sebastian Vettel (GER) 36
    13. Lance Stroll (CAN) 26
    14. Yuki Tsunoda (GIA) 20
    15. George Russell (GB) 16
    16. Nicholas Latifi (CAN) 7
    17. Kimi Räikkönen (FIN) 6
    18. Antonio Giovinazzi (ITA) 1

Classifica costruttori:

  1. Mercedes 460,5 punti
    2. Red Bull-Honda 437,5
    3. McLaren-Mercedes 254
    4. Ferrari 250,5
    5. Alpine-Renault 104
    6. AlphaTauri-Honda 94
    7. Aston Martin-Mercedes 62
    8. Williams-Mercedes 23
    9. Alfa Romeo Racing-Ferrari 7
    10. Haas-Ferrari 0

 

Commenti

Translate »