Quantcast

Amalfi: la dott.ssa Emilia Montagna e la cura del tumore al seno, ha ulteriormente studiato la terapia metronomica

Più informazioni su

Amalfi: la dott.ssa Emilia Montagna e la cura del tumore al seno. Emilia Montagna, la dott.ssa originaria di Amalfi, ha avuto un ruolo di primo piano nello studio della terapia contro il tumore del seno metastatico.

Durante questo periodo, infatti, ha coordinato un team di senologia medica IEO (Instituto Europeo di Oncologia) che ha ulteriormente studiato la terapia metronomica. 

Questa terapia prevede la somministrazione orale di farmaci a basso dosaggio, in modo continuativo. Come il metronomo in musica “batte il tempo”. Nella chemioterapia metronomica si scansionano ritmi diversi per l’assunzione dei farmaci per ottenere benefici prolungati e minore tossicità.

La terapia metronomica è utilizzata da anni, ma con il lavoro del team è stato analizzato che tale terapia, anche se eseguita per lungo tempo, non è associata ad un aumento di effetti collaterali.

Di fatto, questa opzione curativa può offrire alle donne una serie di vantaggi. In particolare un basso profilo di effetti collaterali ( tra cui la perdita di capelli), l’assunzione dei farmici per via orale e di conseguenza ridotti accessi in ospedale.

Tra le altre cose questa terapia; come spiega la dottoressa Montagna, può controllare la malattia anche per lungo senza un aumento della tossicità. Permettendo alla donna di non focalizzare unicamente la sua vita unicamente sulla malattia, ma di vivere a pieno:

“Il vantaggio della modalità metronomica che lo studio ha evidenziato è che l’uso prolungato non provoca tossicità cumulativa. La malattia può quindi essere tenuta sotto controllo anche per anni senza diventare l’unica dimensione della vita della donna. Il fatto che i farmaci possano essere assunti a casa, senza che siano necessari accessi frequenti in Ospedale, e che ci siano effetti collaterali ridotti, permette alla paziente di condurre una vita affettiva, lavorativa e sociale non troppo diversa da quella di prima della malattia.

Inoltre la dottoressa montagna conclude:

“Ieo sta ulteriormente ampliando lo studio della terapia metronomica. In particolare stiamo coordinando una ricerca multicentrica che confronta direttamente questa terapia con la somministrazione di chemioterapici per via endovenosa classica, allo scopo di  definire ancor meglio il suo ruolo nel trattamento del carcinoma mammario avanzato.

Non possiamo che essere orgogliosi che questa brillante mente provenga dal nostro territorio. A lei e a tutto il suo team un grazie per il grande lavoro svolto e per tutto quanto faranno in futuro.

Più informazioni su

Commenti

Translate »