Quantcast

Aiutiamo Barbara: “Ho una grave forma di sclerosi multipla. Sogno di vedere dal vivo il concerto di Vasco”

Più informazioni su

Barbara, 43enne di Pozzuoli, è affetta da sclerosi multipla ma non vuole rinunciare al sogno di assistere dal vivo al concerto del suo idolo: Vasco Rossi.

La donna si racconta in una lunga intervista concessa a Napolitoday: “Una mattina mi sono svegliata, non vedevo nulla, trascinavo la gamba destra. Ho girato per vari ospedali, ma mi dicevano che era una somatizzazione ansiosa. Nell’aprile dello stesso anno, era una domenica, io e mia madre andiamo al convento francescano di Piedimonte Matese e inizio a parlare con una signora molto bella e dolce del periodo buio che stavo vivendo, visto che anche l’altra gamba iniziava a perdere forza. Questa donna mi parla del Neuromed di Pozzilli, Venafro, che è un istituto di ricerca delle malattie neurologiche. Qui vengo ricoverata e mi viene diagnosticata la sclerosi multipla recidivante remittente”.

Nonostante la sofferenza e il dolore Barbara non ha smesso di vivere e di sognare. “Nel 2015 metto al mondo il mio secondo bambino, e da qui, la malattia si riaccende e ora la mia sclerosi è diventata progressiva. Ho difficoltà a camminare e ogni movimento per me diventa una sforzo. Quando ho letto che Vasco Rossi, il mio idolo per eccellenza da quando ero bambina, terrà un concerto a Napoli, nel giugno 2022, mi sono venute le lacrime agli occhi. Ma avendo problemi a camminare e a restare in piedi il concerto è solo utopia. Mio marito vorrebbe tanto realizzare il mio sogno di ascoltare la voce di Vasco dal vivo, sentire la mia Sally che mi dà tanta forza. Per una persona disabile, con i mille muri e barriere con cui deve già lottare, un concerto è un altro ostacolo. Mi piacerebbe andarci ma non mi sembra di aver letto riferimenti di posti riservati agli invalidi. Spero che qualcuno raccolga il mio appello e mi aiuti a realizzare quello che per me sarebbe un grandissimo sogno”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »