Quantcast

A Pompei la mostra di Branzi, il direttore Zuchtriegel: “Il pubblico sta tornando, segnale positivo”

Più informazioni su

    Giunti al Parco Archeologico di Pompei, abbiamo potuto scambiare due rapide battute con il direttore Gabriel Zuchtriegel. Il ruolo di direttore gli è stato affidato dal Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini. Nato nel 1981 a Weingarten, città della Repubblica Federale Tedesca, è stato il più giovane dei direttori nominati con la prima procedura pubblica internazionale per la selezione dei musei autonomi nel 2015, quando fu selezionato per guidare il parco archeologico di Paestum e Velia.

    direttore Zuchtriegel scaviCC Foto e Video: Sara Ciocio e Lucio Esposito

    E’ una chiave di lettura contemporanea. Pompei è sempre stato un luogo contemporaneo, ha sempre avuto un fortissimo impatto sulla nostra cultura odierna – dice il direttore. Mettiamo in viaggio gli scavi, la scienza, la tecnologia, l’arte contemporanea. Il pubblico che viene da tutto il mondo sta tornando, abbiamo visto dei numeri incoraggianti quest’estate. Un segnale positivo in tutti i sensi.

    La mostra è dell’architetto Andrea Branzi, tra le più note firme del design contemporaneo in Italia. Il progetto dell”allestimento, aperto al pubblico ogni giorno fino al 30 novembre, è realizzato dallo Studio Branzi (con la curatela di Gianluca Riccio e Arianna Rosica) e prodotto col supporto della Friedman Benda Gallery, di New York. Il concetto di “Metropoli latina” parte da una riflessione “esistenziale” sulla visione di Pompei come tessuto vivo di ambienti domestici e privati, piuttosto che come spazio-tempo teorico costruito sulle rovine di un passato monumentale.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »