Quantcast

Vico Equense, pronto soccorso chiuso da dieci mesi: il Tar fissa l’udienza

Più informazioni su

Vico Equense, pronto soccorso chiuso da dieci mesi: il Tar fissa l’udienza.

Le attività del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense sono sospese da quasi un anno. Era lo scorso ottobre quando l’Asl Napoli 3 Sud decise di chiudere il reparto con la motivazione di voler convogliare unità mediche e professionali presso i Covid center della provincia di Napoli. Si tratta di un provvedimento che tuttora è in vigore e nonostante le critiche rivolte all’azienda sanitaria e alla Regione Campania anche da parte della popolazione – tra maggio e giugno si sono tenute in città alcune iniziative e manifestazioni pacifiche per chiedere il ripristino del pronto soccorso – sinora non si intravede una luce in fondo al tunnel.

Lo scorso luglio, sia chiaro, il Comune di Vico Equense ha deciso di trascinare nuovamente in tribunale l’Asl Napoli 3 Sud ottenendo la fissazione di un’udienza dinanzi ai giudici del Tar della Campania. La discussione ci sarà soltanto il prossimo 15 dicembre. Sotto la luce dei riflettori finisce ancora una volta il provvedimento con cui il direttore generale dell’azienda sanitaria locale, l’ingegnere Gennaro Sosto, sancì lo stop alle attività del pronto soccorso. La motivazione? Trasferire temporaneamente le risorse umane in servizio presso il reparto di Vico Equense ai Covid center di Napoli e provincia andati in difficoltà durante la seconda ondata dei contagi dello scorso autunno.

Tecnicamente, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Buonocore ha formulato istanza di “prelievo”: un primo ricorso fu presentato già diversi mesi fa, ma il tribunale amministrativo regionale della Campania decise di non accogliere l’istanza.

Fonte Metropolis

Più informazioni su

Commenti

Translate »