Quantcast

Sorrento, finanziamenti alla Città del Tasso per la realizzazione di opere pubbliche. Massimo Coppola “Risultato importante per il presente e il futuro”

Sorrento. L’amministrazione al lavoro a pieno ritmo per ottenere grandi obiettivi, forse Sorrento è la città turistica più attiva non solo della Campania e del Sud Italia, ma d’Europa, e i prossimi grandi eventi internazionali ne consacreranno un ruolo fondamentale. Intanto la politica del fare, per il bene comune, è fondamentale, quindi opere pubbliche utili alla collettività, idee da tramutare in progetti, e il reperimento di fondi, che è quello che si sta facendo.

Il sindaco Massimo Coppola rende note: «Opere per i giovani e per lo sport come un campo con copertura avveniristica per la scuola Angelina Lauro, la sostituzione integrale dell’illuminazione in via degli Aranci. E, ancora, parchi giochi accessibili anche ai bambini con disabilità, e l’ammodernamento tecnico del teatro Tasso. Sono solo alcune delle opere pubbliche che nei prossimi mesi apriranno i cantieri, attraverso finanziamenti da parte di ministeri, Regione Campania e Città Metropolitana di Napoli che siamo riusciti ad intercettare in questo primo anno di amministrazione.

Inoltre sarà possibile la realizzazione dei progetti relativi all’adeguamento delle arterie stradali di collegamento tra via Atigliana, Casarlano, via Cala e via Baranica, localizzate nella parte collinare di Sorrento, con interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza di alcuni tratti di viabilità, per complessivi 863mila euro, attinti dal Ministero dell’Interno grazie a contributi della legge 145/2018.

Per poter amministrare una città come Sorrento è necessario avere ben chiari quali sono gli obiettivi per la realizzazione delle opere pubbliche, e avere le capacità di trovare fondi e finanziamenti.

Questo è un risultato importante per il presente e il futuro della comunità, ma siamo in attesa dell’esito di un ulteriore bando per la rigenerazione urbana che potrebbe portare dai 3 ai 4 milioni di euro per importanti infrastrutture tra cui, ad esempio, il ripristino della passeggiata che da Marina Piccola consente di arrivare al ninfeo romano. Insomma, non finisce qui. Questo è il coraggio di cambiare!».

Commenti

Translate »