Quantcast

Settembre di eventi a Villa Fiorentino a Sorrento con “Incontri di Vini e di Sapori campani”

Sorrento ( Napoli ) . Tre eventi in grado di soddisfare tutti i sensi. Villa Fiorentino, la prestigiosa sede della Fondazione Sorrento, si prepara ad offrire a residenti ed ospiti tre appuntamenti imperdibili: “Incontri di Vini e di Sapori campani”, la mostra dell’Arte della Tessitura e del Ricamo e l’esposizione delle opere di artisti e studenti di istituti d’arte “Gocce d’Acqua”.

Andiamo per ordine. Domani, venerdì 10 settembre, alle ore 19 e, per i successivi quattro fine settimana, il venerdì e il sabato (10 e 11; 17 e 18; 24 e 25 settembre; 1 e 2 ottobre), il parco e l’agrumeto della storica dimora del cuore di Sorrento faranno da scenario agli “Incontri di Vini e di Sapori campani”, una serie di attività che puntano alla promozione e valorizzazione delle tipicità locali. L’Associazione Cryteria Project, che organizza l’evento giunto alla sua dodicesima edizione, accoglie piccole e medie aziende del settore agroalimentare della Campania.

A fare da padroni di casa il limone di Sorrento Igp ed il provolone del monaco, due prodotti simbolo della Costiera. Protagonista anche l’Irpinia ed i suoi vini, in particolare quelli di Taurasi a ricordare il gemellaggio firmato nel 2017 tra le due città. Ci saranno anche i salumi ed i pecorini, per comporre ricchi taglieri. Non mancheranno i prodotti dell’area vesuviana: i vini ed il pomodorino del piennolo. Spazio anche ai prodotti trasformati nel Salernitano, dai sottolio alle conserve. In degustazione la pasta di Gragnano preparata da chef del territorio.

Come per gli scorsi anni, oltre all’esposizione e all’assaggio di prodotti tipici si svolgeranno anche attività di laboratorio, come le masterclass sui vini campani, organizzate in collaborazione con l’Ais Campania – Delegazione Penisola Sorrentina, in programma per venerdì 24 settembre (i bianchi) e sabato 2 ottobre (i rossi), sempre alle ore 19.

E ancora presentazioni di libri, la prima sabato 18 settembre, alle 19: “Saluti dalla Penisola Sorrentina” di Salvatore Castellano e Franco Gargiulo. La seconda venerdì 1 ottobre sempre alle 19 e riguarda il libro scritto dalla produttrice di vino Manuela Piancastelli dal titolo “Napoli, zuccaro & cannella”; con l’autrice sarà presente il giornalista del Mattino Antonino Pane. A seguire la proiezione del docu-film “Campania Felix. Memorie e Sapori” di Claudio Celentano ed Umberto Astarita.

La manifestazione si chiude il 2 ottobre ma è previsto un fuoriprogramma il weekend successivo, il 9, alle 19, quando sarà presentato il libro di Luciano Pignataro e Giancarlo Vecchio “Il metodo Cilento. I cinque segreti dei centenari”, con la partecipazione di Livia Iaccarino del Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui due Golfi. Ogni sera momenti di intrattenimento e spettacoli musicali; quello di chiusura, sabato 2 ottobre, alle ore 20.30, vedrà sul palco i Resurrextion. Il gruppo Hip Hop, composto da “ Mauro Marsu”, “DJ Spider”, “DJ Neno” e “Keezy”, festeggerà con un live il 19° anno dalla fondazione, con vari ospiti “on stage”.

Intanto, dall’11 al 15 settembre, Villa Fiorentino ospita anche la mostra dedicata all’Arte del Ricamo e della Tessitura giunta quest’anno alla settima edizione. La kermesse, dal titolo “Trame, Ricami, Seta e Sogni dell’Italia al suo nascere”, è organizzata dall’associazione Il Punto Sorrento coordinata da Carmela Scala. I pregiati lavori potranno essere ammirati nelle sale della villa dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.30.

Si arriva, così, a “Gocce d’Acqua”, esposizione che racconta il tema dell’acqua attraverso opere singolari realizzate, con tecniche diverse, da artisti e studenti. L’evento, in programma dal 18 al 22 settembre, nasce da un’idea dell’associazione culturale “Terre di Campania”, in particolare di Giuseppe Ottaiano, e vede la partecipazione di 55 artisti ed oltre 100 allievi di sette istituti d’arte del territorio campano, tra cui il liceo artistico statale “Grandi” di Sorrento.

L’installazione si compone di 207 opere realizzate su sagome tridimensionali di gocce che danno vita ad un suggestivo mare nelle sale di Villa Fiorentino, una collettiva in cui l’arte diventa la visualizzazione di un’esperienza che racconta il valore dell’acqua come elemento e bene unico. Il rapporto viscerale che lega Sorrento all’acqua ha fatto sì che per la città e la sua amministrazione, in particolare il sindaco, Massimo Coppola e la consigliera comunale Desiree Ioviero, fosse naturale accogliere questa mostra la quale si realizza in collaborazione con la Gori, azienda che gestisce il servizio idrico integrato in 74 comuni campani.

“Gocce d’Acqua” gode anche del patrocinio morale dell’Agenzia regionale Campania Turismo, Comune di Sorrento e Fondazione “Sorrento. “Gocce d’Acqua” si colloca all’interno di un progetto più ampio, “Campania Bellezza del Creato”, volto alla valorizzazione e diffusione della conoscenza e del patrimonio culturale, naturalistico e antropologico della Campania.

Tale progetto include “Terra d’Acque”, un volume fotografico che intende mettere in luce il patrimonio idrico campano, mai adeguatamente valorizzato, anzi molto spesso poco saggiamente sprecato, sporcato, non tutelato. “Gocce d’Acqua” e “Terra d’Acque” sono progetti finalizzati all’educazione alla tutela, alla capacità di custodire ciò che di più prezioso si ha. Ma tutto ciò deve passare attraverso l’informazione, la divulgazione, la condivisione: per custodire, occorre conoscere. La mostra “Gocce d’Acqua” è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato e la domenica orario prolungato fino alle 21.

“Ancora una volta proponiamo eventi ed iniziative di altissimo spessore ed in grado di calamitare l’attenzione e soddisfare le aspettative di tutti – sottolinea l’amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano -. Sorrento non si ferma. La Fondazione non si ferma”.

A tutti gli eventi di Villa Fiorentino, sia nelle sale che nel parco, si accede esclusivamente mostrando il green pass.

Commenti

Translate »