Quantcast

San Matteo: a Salerno la festa del Santo Patrono con 1500 fedeli

Più informazioni su

San Matteo: a Salerno la festa del Santo Patrono con 1500 fedeli. La città di Salerno è in fermento per la festa del suo Santo Patrono, l’Apostolo Matteo, che sarà festeggiato nonostante l’emergenza Covid. In particolare, oggi, il giorno della festa del Santo, il Cardinale Parolin, Segretario di Stato del Santo Padre, celebrerà il Solenne Pontificale, in piazza della Libertà, alle ore 18.

Nell’area del Duomo saranno disponibili 2000 posti a sedere, di cui 1500 destinati ai fedeli muniti di green pass, mentre gli altri 500 saranno riservati.

Il sindaco Vincenzo Napoli, intanto, ad un giorno dalla festa del Patrono, esprime un pensiero per tutti i cittadini: “Celebriamo insieme la festa del Nostro Amatissimo Patrono San Matteo. Una giornata memorabile per Salerno e per i tanti fedeli e visitatori che dal resto della provincia e della regione giungeranno a rendere omaggio all’Evangelista. San Matteo è il simbolo altissimo dell’identità salernitana”.

Poi, il ringraziamento per l’arcivescovo Andrea Bellandi:

Desidero ringraziare per la sua saggia lungimiranza l’Arcivescovo Andrea Bellandi. Non potendo svolgere, come tutti avremmo desiderato la processione nelle strade del Centro Storico, il Pastore della Chiesa Salernitana ha voluto comunque consentire l’abbraccio caloroso ed in sicurezza tra San Matteo ed il suo popolo grazie al supporto organizzativo del Comune di Salerno. La Santa Messa sarà celebrata da S.Em.Card. Pietro Parolin Segretario di Stato di Papa Francesco. Una presenza prestigiosa che rinnova il legame tra la Santa Sede e Salerno che nel suo Duomo custodisce le spoglie di San Gregorio VII.

Piazza della Libertà è una location incantevole. San Matteo avrà davanti il mare ed il profilo costiero della Città che Egli protegge con forza. Sarà una celebrazione ricca di significato religioso e civile. San Matteo benedica quanti hanno sofferto in questi terribili anni di pandemia, quelli che hanno prestato soccorso ed aiuto e tutti noi che ci sforziamo con coraggio e responsabilità di tornare a vivere.

Chiediamo al Nostro Patrono di farci restare una comunità unita e solidale, una comunità di donne ed uomini che ogni giorno s’impegna per il bene comune ed un futuro migliore per noi, i nostri figli e la nostra amata città.

Più informazioni su

Commenti

Translate »