Quantcast

Profondo Rosso: Lettera aperta alla Ministra Cartabia

Più informazioni su

Gentile prof. Marta,

l’approvazione delle riforma dei processi penale e civile è, per me, l’insperato regalo ricevuto per il mio imminente ottantaquattresimo compleanno e sarebbe stato ancor più bello se l’ottusità politica non avesse costretto il Governo a porre il voto di fiducia.  A mio sommesso avviso i politici avrebbero fatto meglio a votarle le riforme sic et simpliciter evitando di rendere evidente che hanno paura di perdere la guida del Presidente DRAGHI.

Ora la invito a risolvere i problemi che assillano tanti cittadini italiani che non hanno chi li ponga alla sua attenzione:

  1. Alle cartelle esattoriali non pagate non debbono essere applicate sanzioni ma solo interessi di mora a tasso contenuto (quasi sempre chi non paga le cartelle non è un pessimo pagatore ma una persona che non può pagare).
  2. Evitare di chiedere al contribuente un acconto per ottenere la conversione del debito e/o la rateizzazione.
  3. Sarebbe opportuno concordare con chi deve pagare importo delle rate e scadenze.
  4. Provvisoria Esecuzione

Il creditore deve depositare prove certe del credito e non limitarsi al deposito di una fattura (che la Cassazione definisce indizio e non prova). L’ufficio del giudice dovrebbe raccogliere tutti i documenti che la c.d. privacy non gli consente di acquisire per tutelare compiutamente i propri interessi e  diritti (visura dell’intero fascicolo della CCIA, copie autentiche dell’UNICO,  copia autenticata dal commercialista delle scritture e dei libri contabili obbligatori,  attestati INPS ed INAIL circa la gestione del personale dipendente,  etc).  Al creditore deve essere consentito l’accesso a tutti gli atti nei quali è direttamente o indirettamente parte.

  1. Esecuzioni tributarie e non tributarie:

Le tutele del contrbuente vanno estese a tutti i debitori chiunque sia il creditore.

La vendita all’asta deve aver luogo al prezzo di mercato onde evitare che gli immobili vengano acquisiti dalle organizzazioni criminali a prezzi irrisori.  Bisogna porre in essere uno strumento che tuteli  sia il creditore che il debitore.

Chi acquista  un bene immobile privo dei requisiti  legali deve avere l’opportunità, ora concessa solo a chi acquista all’asta, di chiedere il condono anche non sia stato richiesto dal precedente proprietario e/o da chi ha commesso gli abusi.

  1. Introdurre l’obbligo del magistrato di revocare e/o correggere le sue decisioni non appena si renda conto o venga a conoscenza dell’errore commesso.
  2. Introdurre l’obbligo del magistrato di decidere sempre justa alligata et probata onde sconfiggere quelle frange dell’avvocatura che, grazie ad assenze, omissioni e dimenticanze, si beffano dei magistrati.
  3. Introdurre l’obbligo del magistrato di decidere anche in merito al compenso spettante all’ avvocato soccombente.
  4. Matrimoni concordatari non trascritti ma trascrivibili:

I matrimoni concordatari la cui registrazione sia stata rinviata per particolari esigenze di uno o di entrambi gli sposi, DEBBONO essere trascritti alla nascita di un figlio e/o alla presentazione del libello al Tribunale Ecclesiastico di prima istanza.

I matrimoni concordatari non trascritti e le sentenze di nullità non delibate debbono essere annotati negli estratti di nascita degli sposi  e dei figli nati da quei matrimonio perché possano rivendicare, se  lo desiderano, i diritti spettanti ai figli nati in costanza di matrimonio.

Non deve essere celebrato il matrimonio concordatario ma il matrimonio segreto se scopo della mancata trascrizione consiste nell’evitare ad uno o ad entrambi gli sposi di perdere i benefici di precedenti matrimoni (ad esempio pensione di reversibilità).

Con l’augurio che Ella possa procedere spedita verso il traguardo che Il Presidente DRAGHI ha fissato, le porgo i miei più cordiali saluto.

Più informazioni su

Commenti

Translate »