Quantcast

Oggi si celebra la Madonna dell’autista, posta in una grotta sulla strada che da Vico Equense conduce a Monte Faito

Vico Equense. In tanti, salendo verso Monte Faito, avranno visto la statua della Madonna posta in una nicchia naturale. Si tratta della “Madonna dell’autista” e viene celebrata proprio oggi, 13 settembre. Ma qual è la storia di questa Madonnina e perché è stata posta proprio in quel luogo?

Nel 1955 si stava costruendo la strada che collegava la frazione di Moiano con la cima del Monte Faito. Purtroppo, durante i lavori, lo scoppio di una mina provocò la morte di un operaio. Ma dalla roccia sbriciolata dall’esplosione del tritolo scaturì una grotta naturale che ricordava moltissimo quella di Lourdes. Un evento che non passò inosservato e che attirò l’attenzione di tantissime persone, incuriosite da quanto accaduto.

Secondo la tradizione furono Don Francesco Cannavale, all’epoca parroco di Massaquano, insieme al Maresciallo dei Carabinieri a portare sul luogo la statua della Madonna ed a porla in quella grotta affinché proteggesse gli automobilisti che ogni giorno percorrevano in tanti quella strada non priva di pericoli.

Quindi, quando passate davanti alla statua della Madonna mentre raggiungete Faito, magari fermatevi un momento per una preghiera ed un omaggio alla Vergine degli autisti.

Commenti

Translate »