Quantcast

‘M’Illumino d’Inverno’ si sposta da Sorrento a tutta la Penisola sorrentina, comuni insieme per gli eventi

Più informazioni su

È la prima volta che le amministrazioni della Costiera danno vita ad una sinergia tanto ampia, da Vico Equense a Massa Lubrense, avendo l’obiettivo quello di intercettare un finanziamento della Regione Campania nell’ambito del Programma operativo complementare per la promozione turistica. Questo per puntare e consolidare la ripresa turistica di un territorio che vanta la maggiore capacità ricettiva della Campania e del Mezzogiorno.

Tutto gira intorno alla manifestazione culturale e di intrattenimento ‘M’Illumino d’Inverno’, che da 12 anni anima Sorrento tra novembre e fine gennaio, ed ora nella nuova manifestazione che avrà una vasta programmazione che arriva fino all’estate 2022, saranno coinvolti anche gli altri 5 Comuni.

Il sindaco di Sorrento, Massimo coppola, evidenzia nella relazione: “La partnership consentirà di promuovere e consolidare un’immagine unitaria e complessiva del sistema turistico della Regione Campania e, quindi, della costiera, valorizzando gli innumerevoli patrimoni naturalistici, artistici, storici e paesaggistici del territorio, nonché le sue innumerevoli prelibatezze enogastronomiche e al contempo lanciare nuove iniziative culturali ed artistiche per creare nuovi attrattori e valorizzare quelli già esistenti”.

A Sorrento le iniziative che vanno dalla fine di novembre fino al 31 gennaio, prevedono l’accensione delle luminarie natalizie, le Giornate Professionali di Cinema, dagli spettacoli degli artisti di strada ai fuochi pirotecnici. Non mancherà la musica, mentre il 31 dicembre in piazza Tasso artisti di fama internazionale daranno vita ad un concerto di musica classica, poi a Capodanno sarà in scena Mario Biondi ad animare il centro cittadino.

Animeranno le giornate sorrentine anche artisti come Red Canzian, Neri per Caso e Maurizio Casagrande.

Nella viciniore Sant’Agnello il periodo natalizio prevede musica folcloristica itinerante ‘di portone in portone’ ed il giorno dell’Epifania il corteo dei Re Magi, mentre a Massa Lubrense vigilia di Natale in musica con l’esibizione del gruppo La Maschera per poi darsi appuntamento all’estate quando, dal 15 luglio, prenderà il via la rassegna ‘Natura in concerto’. A Piano di Sorrento si guarda direttamente alla stagione 2022 con una serie di eventi culturali, mostre e visite guidate per arrivare ad un talent show per giovani musicisti emergenti valutati da una giuria composta da artisti di caratura nazionale. A Meta, dopo le passeggiate nei portoni accompagnati dai cantastorie in programma tra il 4 ed il 5 dicembre, si arriva al 3 agosto quando, sulla spiaggia, si terrà uno show cooking per realizzare il “Piatto Meta” scelto da chef stellati.

E per concludere con Vico Equense che punta sui concerti della tradizione natalizia tra dicembre ed i primi di gennaio e da aprile a giugno con itinerari alla scoperta del territorio e delle sue bellezze.

Un vasto cartellone di eventi stilato in base al programma elaborato da Donato Sarno, dirigente del Comune di Sorrento, ente capofila, il costo totale ammonta ad 870mila euro, dei quali 743mila a carico proprio del Comune sorrentino, 15mila e 12mila euro stanziati rispettivamente dai Comuni di Meta e Piano di Sorrento, mentre glultimi 100mila euro dovrebbero arrivare dal finanziamento regionale. Il progetto si stima potrà assicurare un giro d’affari da un milione di euro ed un forte impatto a livello di giornate lavorative.

Più informazioni su

Commenti

Translate »