Quantcast

Londra e Positano alla ricerca di Antonino: sul Mirror un’intervista a mamma Maria

Londra e Positano alla ricerca di Antonino: sul Mirror un’intervista a mamma Maria. Non soltanto l’intera Positano, ma anche la città di Londra è in apprensione per Antonino Coppola, il 23enne scomparso, visto per l’ultima volta a Bow Street lo scorso 16 settembre e del quale non si hanno più notizie da ormai quattro giorni.

La famiglia del giovane è immediatamente volata in Inghilterra, dove il ragazzo vive e lavora da quasi tre anni, e la mamma ha tenuto un’intervista con il giornale Mirror, sottolineando come la scomparsa del figlio sia insolita, in quanto fuori dal suo modo di agire solito.

Antonino avrebbe dovuto cominciare il suo nuovo lavoro quel giorno – si legge -. Era in metropolitana con un suo amico, quando gli ha riferito di avere mal di stomaco ed è dovuto scendere. I filmati mostrano il ragazzo in cerca di un bagno. Il suo amico, intanto, nuovo del posto, faceva affidamento su Antonino per spostarsi, l’ha aspettato alla stazione, ma Antonino non è mai tornato.

La mamma, Maria Russo, ha detto al Mirror che spera che suo figlio sia trovato il prima possibile ed ha supplicato chiunque potesse avere informazione di farsi avanti ed assistere la polizia nelle sue immagini.

«Sono preoccupata a morte. Sto parlando per il bene di mio figlio perché dobbiamo trovarlo, ma non posso nemmeno parlarne con altre persone per quanto mi fa male, mi sento come se stessi morendo». La madre Maria ha sottolineato come abbia sempre avuto una relazione molto “onesta” con il figlio, che la informava sempre su dove si trovasse. «Mi chiamava anche due volte al giorno, è molto affezionato, e non avrebbe mai lasciato un amico da solo con la sua valigia alla stazione sapendo che non avrebbe saputo dove andare».

Ma la famiglia di Antonino sta cercando di non perdere la speranza. «Devo essere forte perché Antonino deve ritornare e dobbiamo festeggiare il suo ritorno con una grande festa», ha continuato la donna.

Antonino ha una corporatura snella ed è alto un metro ed ottanta circa. L’ultima volta che è stato visto indossava una maglietta bianca, pantaloni neri e scarpe da ginnastica Nike arancioni. Ha diversi tatuaggi, tra cui Homer Simpson sulla coscia destra, il Re Leone su una caviglia, il suo paese natale, Positano, sull’altra, ed il mondo sul braccio.

Inoltre, indossava la fede dei suoi nonni quando è scomparso, con l’incisione all’interno “Antonino 12.12.1959”.

Le ricerche, intanto, si stanno estendendo anche agli ospedali, dove Antonino potrebbe essere stato ricoverato dopo essersi sentito male.

Il padre ed il fratello maggiore del ragazzo sono attualmente in contatto con il Consolato Italiano a Londra, che sta assistendo la famiglia. «Per piacere, aiutateci. Qualsiasi cosa pensiate che possa aiutarci a ritrovare Antonino, qualsiasi dettaglio, conta – ha aggiunto suo padre -. Antonino ama Londra, quindi penso che qualcuno avrebbe potuto vedere che non stava bene e non l’ha aiutato. Spero di trovarlo prima possibile grazie all’aiuto ed al supporto delle autorità».

La polizia ha invitato i cittadini a chiamare il 101 se si dovessero avere informazioni, o il 999 se lo si dovesse vedere. Il numero di riferimento per la scomparsa di Antonino è 21MIS028497.

Commenti

Translate »