Quantcast

L’Italia celebra Dante: oggi i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta

Più informazioni su

L’Italia celebra Dante: oggi i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Dante Alighieri, o Alighiero, battezzato Durante di Alighiero degli Alighieri e anche noto con il solo nome Dante, della famiglia Alighieri è morto a Ravenna, forse per via della malaria contratta durante un viaggio diplomatico a Venezia, la notte tra il 13 e il 14 settembre 1321.

La sua fu una morte prematura: anche se non sappiamo con esattezza quando fosse nato, solitamente la sua nascita viene indicata intorno al 1265. Tale datazione è ricavata sulla base di alcune allusioni autobiografiche riportate nella Vita Nova e nella cantica dell’Inferno, che comincia con il celeberrimo verso Nel mezzo del cammin di nostra vita. Poiché la metà della vita dell’uomo è, per Dante, il trentacinquesimo anno di vita e poiché il viaggio immaginario avviene nel 1300, si risalirebbe di conseguenza al 1265. Aveva comunque meno di 56 anni, molti dei quali trascorsi nella disperazione dell’esilio, dopo che le faide fra i Guelfi l’avevano allontanato dalla sua amata (e detestata) Firenze.

Dante non fece in tempo a vedere circolare il suo capolavoro, la Commedia poi rinominata Divina da Boccaccio, che è a tutti gli effetti uno dei capisaldi della letteratura mondiale.

L’Italia intera celebra oggi il Sommo Poeta e Padre della lingua italiana per l’anniversario dei Settecento anni dalla sua scomparsa.

Più informazioni su

Commenti

Translate »