Quantcast

“Harmoniae & Contrasti” applausi per le musiciste del progetto  INARTE DONNA foto

Positano (SA) Ieri sera applausi alle musiciste del quartetto “Harmoniae & Contrasti” che nell’ambito del progetto culturale INARTE DONNA, che intende promuovere e valorizzare la figura della donna nell’arte, sono state protagoniste di un concerto dedicato alla musica pop abbandonando per una sera la musica classica. Alcuni celebri brani di autori come Lucio Dalla, Mika, Renato Zero e Fabrizio Moro hanno fatto da cornice musicale alla bella serata settembrina che con l’omaggio a Franco Battiato e la sua indimenticabile “La cura” ha registrato il momento più commovente. Se Anna Velichko, al violino, e Dόra Szabό con il suo violoncello hanno deliziato gli spettatori, numerosi ma distanziati, con le loro performance; il soprano Giusy Celentano ha davvero incantato quando ha interpretato i brani “Ma se mi vedessi ora” e  “Stella d’Agosto” che gli autori, Luigi Giammarino e Marianna Meroni, sembrano averle cucito addosso. Ultimo, ma non certamente per demeriti, Peppe Fiscale che con le sue percussioni detta sempre il giusto ritmo alle quattro colleghe. La professoressa Marianna Meroni merita una menzione a parte, non solo per la sua arte, ma per l’attaccamento alla sua Positano che manifesta in modo tangibile da anni, anche nell’aver saputo raccogliere l’eredità del M°Luciano Cerroni ed essere riuscita a rivitalizzare quell’associazione culturale  “Nuova Positalta” nata proprio nel settembre del 1962 per volontà di un gruppo di appassionati d’arte residenti nella zona alta della Città della Pistrice, che da quarant’anni promuove la cultura tout court sul territorio della Costa d’Amalfi.   di Luigi De Rosa

Generico settembre 2021

 

Commenti

Translate »