Quantcast

Gusta Minori: il Press Tour di successo

Più informazioni su

Gusta Minori: il Press Tour di successo.

“Press Tour in Costiera Amalfitana con la presenza di stampa internazionale. Proprio in queste ore la nota rivista Terra d’Italia che in lingua tedesca promuove l’Italia in Germania ha titolato : Minori: Gastfreundschaft und Geschmack an der Amalfiküste. Un Press Tour di successo che si è svolto nell’ambito della venticinquesima edizione di Gusta Minori. La produzione ringrazia la stampa per l’attenzione mostrata anche questa volta”. Lo ha affermato Antonio Porpora, Direttore di Produzione di Gusta Minori.

Ma articoli riguardanti la meravigliosa edizione conclusasi da qualche giorno, stanno uscendo su numerose testate internazionali.

Un Press Tour ricco di dettagli, emozioni, eventi, incontri.

“La sera del 24 Agosto la stampa ha vissuto le emozioni del Natale minorese in anteprima. Nei ristoranti offerti piatti tipici della tradizione natalizia minorese – ha continuato Porpora – mentre il suono delle zampogne era nei vicoli e nelle piazzette. I musicisti, zampognari dell’Associazione Symphonia hanno omaggiato i giornalisti fermandosi dinanzi ad uno dei tipici ristoranti di Minori”.

Dalla Minori religiosa al pastaio, dal laboratorio di Limoncello al Sentiero dei Limoni con il Geo – Archeo – Trekking.

La Minori Religiosa:

“I giornalisti hanno visitato la Basilica di Santa Trofimena edificio religioso di epoca tardo barocca. L’importanza della chiesa di Minori è dovuta alla presenza delle reliquie di santa Trofimena, martire di Patti in Sicilia. Le sacre ossa furono rinvenute sulla spiaggia – ha continuato Porpora –  come vuole la tradizione, circa nei secoli VII o VIII e depositate in un tempietto non lontano dal lido all’uopo costruito. Nel 987 Minori diventò sede vescovile e fu eretta una cattedrale al centro dell’area urbana.

Alle soglie del XVIII secolo il deperimento architettonico della cattedrale convinse la popolazione ad abbattere completamente l’edificio e riedificarne uno nuovo. I lavori iniziarono nel 1747 e si conclusero all’inizio del secolo successivo. La stampa è scesa all’interno della cripta che ospita le spoglie della Santa. All’interno della Basilica è possibile ammirare importanti affreschi, statue, capolavori in marmo”.

L’emozionante visita all’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento.

“Alle spalle della maestosa Basilica di Santa Trofimena, ubicata al centro di Minori, è situata l’Arciconfraternita del SS. Sacramento. I primi documenti relativi alla sua esistenza sono ascrivibili al XVI sec. epoca in cui Minori deteneva la cattedra vescovile. Fu il vescovo Giovanni Pietro Buono a intitolare una delle cappelle della Cattedrale, edificata tra il IX – X sec., al culto del SS. Sacramento. Durante i lavori di edificazione della Basilica, costruita sui resti della precedente struttura ecclesiastica, fu creata nel XVIII secolo una piccola chiesa  – ha proseguito Antonio Porpora – ad aula unica ricavata dalle preesistenti strutture murarie absidali. Il luogo deputato divenne la sede della congregazione che, nel 1920 ad opera di Monsignor Ercolano Marini, venne elevata all’onore di Arciconfraternita. La vita e le attività della confraternita rimasero costanti fino al 1952 anno in cui, per motivi ancora sconosciuti, cadde in uno stato di totale abbandono. Fu nel 1975 che per volere dell’illustre prof. Antonio Della Monica ritornò al suo antico splendore e da quell’anno, sotto il priorato di Giuseppe Lembo, ripresero tutti gli impegni sociali e pastorali che ancora oggi, ispirati ai sapienti precetti del priore Franco Mancieri, sono portati avanti con grande dovizia dai confratelli”.

Le visite al Laboratorio Gambardella e al pastaio.

“Minori è conosciuta come la Città del Gusto – ha dichiarato Antonio Porpora – e dunque la stampa ha visitato lo storico laboratorio di limoncello della famiglia Gambardella per vedere la fase di sbucciatura del limone della Costiera Amalfitana. Poi incontro con  il pastaio per vedere la lavorazione a mano dello n’ dundero e del cuoccio”.

Il briefing stampa notturno con Sal De Riso:

“Molto interessante è stato anche il briefing stampa notturno con Sal De Riso – ha concluso Antonio Porpora –  svoltosi proprio presso la pasticceria di Sal De Riso e durante il quale la stampa nazionale ed internazionale ha conosciuto ancora meglio la meravigliosa storia di chi portala Costiera nel mondo. Un territorio valorizzato in tutti i suoi aspetti. Gusta Minori con il Press Tour ha cercato di valorizzare il territorio in tutti i suoi aspetti. In Costiera Amalfitana si faceva turismo già 2000 anni fa.

La stampa ha percorso un tratto del Sentiero dei Limoni

“In Costiera il Geo – Archeo – Trekking c’è per davvero! L’importanza del Geo – Archeo – Trekking sul Sentiero dei Limoni è nel fatto che le pietre parlano. Chi percorre un sentiero, va in vacanza, dovrebbe far parlare le pietre, conoscerne la storia per poi apprezzare la bellezza. Il Sentiero dei Limoni è l’antica strada percorsa dall’epoca romana da Maiori a Minori e viceversa. Il canale di irrigazione che ha consentito ai Romani già nel primo secolo d.C. di realizzare i giardini contribuendo alla nascita della cultura e della coltivazioni dei limoni in Costiera Amalfitana è possibile vederlo come è possibile vedere il sistema creato dagli arabi. Non solo limoni, o meglio i nostri limoni hanno storia ed una storia importante. Il Geo – Archeo – Trekking lungo il sentiero dei Limoni, propone un’offerta davvero ampia, in quanto venendo da Maiori si parte visitando la Collegiata dedicata a Santa Maria a Mare  – ha affermato Michele Ruocco, ideatore del Sentiero dei Limoni, esponente della ProLoco – con al suo interno un Museo di grande valore, poi proseguendo tra limoneti, numerosi belvedere è possibile ammirare, fotografare, toccare proprio il sistema idrico realizzato dai romani per poi terminare il cammino alla Villa Romana di Minori risalente al primo secolo d.C. ed il tutto avendo la grande opportunità di leggere frasi e poesie su opere maiolicate. Il cammino offre l’opportunità di entrare anche in antichi limoneti”.

Minori : Città del Gusto – territorio di accoglienza!

“Minori è la città del Gusto – ha dichiarato Andrea Reale, sindaco di Minori – ma anche territorio di accoglienza, paesaggi naturalistici connessi al patrimonio archeologico e culturale. Noi ringraziamo tutta la stampa che ha visitato e visita Minori, siamo sempre pronti ad accoglierla e ad offrire il meglio ai turisti, soprattutto in modo amorevole”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »