Quantcast

Covid Campania: Boom di controlli all’aeroporto di Capodichino

Per far fronte all’emergenza Covid in Campania, saranno incrementati i controlli all’aeroporto di Napoli Capodichino per i passeggeri che arrivano dall’estero.

La decisione è stata presa ieri dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e rientra nell’ordinanza n.22 firmata proprio ieri dal presidente. I controlli saranno validi da oggi e fino a prossimo 30 settembre.

Nella stessa ordinanza la proroga delle misure anti-contagio come il divieto di vendita per asporto di alcolici dopo le 22 e l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto in caso di assembramenti.

Per quanto riguarda i controlli all’aeroporto, saranno effettuati dall’Usmaf, l’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera, in collaborazione con l’Asl Napoli 1 Centro.

Di seguito il testo dell’ordinanza:

– è fatto obbligo a tutti i passeggeri in arrivo all’Aeroporto Internazionale di Napoli attraverso voli, diretti o di transito, dai Paesi per i quali l’Ordinanza del Ministro della Salute 29 luglio 2021, come modificata ed aggiornata dall’Ordinanza del Ministro della Salute 28 agosto 2021, non preveda l’obbligo di isolamento fiduciario all’arrivo, di sottoporsi ai controlli, anche a campione, organizzati dall’USMAF in raccordo con l’Unità di Crisi regionale, la GESAC s.p.a., e la Protezione Civile regionale e con il supporto dell’ASL NA 1 secondo le modalità da definirsi all’esito di apposito tavolo tecnico.3. E’ dato mandato all’Unità di Crisi Regionale di verificare, anche di concerto con GESAC e USMAF, per quanto di competenza, le misure adottate ai fini dell’ottemperanza delle disposizioni di cui all’art. 9-quater (Impiego delle certificazioni verdi COVID-19 nei mezzi di trasporto) del Decreto- legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, in tema di accesso dei passeggeri ai voli di linea nazionali e agli altri mezzi di trasporto previsti dalla norma.

Commenti

Translate »