Quantcast

Coronavirus, De Luca: “Rallentamento molto significativo di adesioni alla campagna vaccinale” segui la diretta

Più informazioni su

Coronavirus, De Luca: “Rallentamento molto significativo di adesioni alla campagna vaccinale”. Anche oggi, 10 settembre 2021, come oramai usuale per ogni venerdì dall’inizio della pandemia, alle 14.45 il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, durante la diretta settimanale per gli ultimi dati sul virus, ha fatto il punto della situazione sui contagi, sulla campagna vaccinale, sulla Scuola, a pochi giorni dal rientro in classe, e sulle misure per il contenimento dell’epidemia.

“In Campania siamo arrivati a 4 milioni di somministrazioni di vaccino per la prima dose e circa 3,5 milioni di nostri concittadini che hanno avuto la seconda dose, quindi immunizzati. Per stare tranquilli dovremmo arrivare a 5 milioni di nostri concittadini immunizzati, vale a dire che hanno ricevuto la seconda dose – ha detto il governatore -. Nell’ultima settimana abbiamo registrato un rallentamento molto significativo delle adesioni alla campagna di vaccinazione. Arriviamo in media a 20mila vaccinazioni al giorno. Così i tempi si allungano. Devo ripetere un appello ai cittadini a vaccinarsi. Dobbiamo muoverci perché come è noto già la variante Delta ha complicato i problemi. Se continuiamo a perdere tempo rischiamo di dover fare i conti con altre varianti che allungheranno tempi per immunizzazione. Noi nonostante rallentamento registriamo in Campania una tenuta soddisfacente, non registriamo incrementi di ricoveri e manteniamo molto bassa occupazione delle terapie intensive. Se manteniamo questi dati credo che possiamo guardare con serenità al futuro. Ma ciò non ci libera dall’obbligo di vaccinarci tutti”.

Sempre per quanto riguarda le vaccinazioni, ha continuato: “A metà settembre partirà l’anno scolastico e anche qui abbiamo alcuni elementi di soddisfazione e tranquillità, ma dobbiamo fare ancora di più. Nella fascia 12-19 anni la Campania ha 509mila residenti, rispetto a questo numero abbiamo una percentuale di prime dosi di vaccino del 60%, per la seconda dose siamo al 40%. Per quanto riguarda le medie superiori le percentuali sono più alte. Se facciamo un altro piccolo sforzo andremo a scuola in presenza in una situazione di tranquillità”.

Ha poi affermato che: “Salvini e Meloni irresponsabili dal punto di vista politico. Se avessimo seguito le loro indicazioni l’anno scorso oggi l’Italia sarebbe chiusa. Ancora oggi hanno una posizione totalmente e gravemente irresponsabile, non si capisce cosa propongono”.

“Sono davvero imbestialito contro la posizione incoerente ed ipocrita dei docenti universitari che prima si vaccinano, ma poi sono contro il green pass negli atenei e in altri luoghi (tipo le mense), in nome della libertà. E quando è stata resa obbligatoria la vaccinazione per personale medico, dov’erano costoro? In quel caso andava bene la limitazione della libertà?”, chiede De Luca.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »