Quantcast

Auguri di una pronta guarigione a Principessa Arvalia

Più informazioni su

    La storia di una gatta bianca e nera, mascotte della squadra del “Municipio XI di Roma Arvalia Portuense”, è unica nel suo genere.

    Assiste alle commissioni ed ai consigli municipali e non rinuncia nemmeno alla conferenza dei capigruppo.

    Sembra ascoltare tutte le discussioni, a volte finisce per addormentarsi, ma nessuno si offende, perché lei è a tutti gli effetti un “dispenser” di affetto per tutti.

    Per la sua delicata eleganza felina, la sua posa “regale” e la scelta di risiedere proprio nella sede municipale, è stata di diritto ribattezzata Principessa Arvalia, e nel 2015, la commissione politiche sociali, ha deliberato anche una sorta di adozione ufficiosa.

    È conosciuta e accudita da tutti, impiegati, consiglieri, vigili urbani e cittadini, ed è diventata un vero e proprio simbolo del territorio.

    In questi giorni tra le fila del popolo social, sta girando la notizia che Principessa Arvalia non sta bene, non mangia da giorni, ed è stata ricoverata presso una clinica veterinaria.

    Stando a quanto stimato dai dottori, dovrebbe avere dieci anni circa, e gli esami effettuati hanno evidenziato la presenza di una massa, per cui si sta valutando il caso di trattarla chirurgicamente.

    Per ora Principessa si alimenta con una flebo, in attesa di un’ecografia.

    Tante le manifestazioni di affetto ricevute, e tutti sperano adesso che, questa gatta tanto speciale, possa essere curata, guarire e ritornare ad occupare il suo “posto” al municipio.

    Articolo scritto da Beta per Positanonews

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »