Quantcast

Andar per Borghi. Il nuovo turismo proposto da Antonio Vanacore

Negli ultimi anni il Turismo in penisola sorrentina sta divenendo un tema sempre più dibattuto, con l’affacciarsi di nuove strategie sempre più attente ai diversi “pubblici” e alle loro esigenze. In quest’ottica, molto interessante è stata la proposta lanciata dall’Archeologo Antonio Vanacore, molto attivo negli ultimi anni con attività e pubblicazioni scientifiche in campo archeologico. A tal
proposito, l’Archeologo ha iniziato a creare delle ipotetiche carte turistiche per gli antichi borghi della città di Vico Equense, così da evidenziare per la prima volta le bellezze paesaggistiche, storiche, archeologiche, artistiche e religiose presenti anche nelle frazioni, per dare finalmente luce alle zone “alte” considerate oggi meno appetibili sotto l’aspetto turistico. Pertanto, l’Archeologo ha affermato: “La grande potenzialità inespressa di tutta la penisola sorrentina sono gli antichi Borghi e i Casali, da Vico a Massa Lubrense, ogni frazione ha una storia unica da raccontare, esistono beni disseminati su tutti i territori che nessuno conosce, nessuno valorizza neppure i cittadini stessi”. Il progetto consiste in un lavoro certamente lungo ma la primissima bozza della carta turistica realizzata per il Borgo di Massaquano a Vico Equense, lascia bene intendere l’obiettivo cardine mettendo in risalto il patrimonio locale e le aree ludiche della zona, sconosciute al grande pubblico. Questa nuova idea sembra legarsi ad una forma di turismo
sostenibile e di grande interesse negli ultimi anni, basti pensare alle iniziative svolte in tutta Italia per la salvaguardia dei centri storici quali ad esempio “I Borghi più belli di Italia” che a partire dal 2001 tutela e valorizza le peculiarità presenti su tutto il territorio nazionale ottenendo ottimi risultati. L’iniziativa proposta andrebbe approfondita e resa poi concreta con l’auspicio che possa divenire un volano per la ripresa del turismo e delle attività recettive e commerciali particolarmente colpite durante la pandemia.

Commenti

Translate »