Quantcast

Ancora traffico in Costiera Amalfitana: 8 pullman bloccano la circolazione

Ancora traffico in Costiera Amalfitana: 8 pullman bloccano la circolazione.  Positano ha il problema del semaforo da Piano di Sorrento che vomita auto e bus che bloccano continuamente a flussi la Chiesa Nuova che non rimane totalmente paralizzata solo grazie alla polizia municipale, ma il problema si soffre in Via Pasitea in particolare. Però nel resto della Costa d’ Amalfi la situazione è peggiore , anche drammatica, come le ambulanze bloccate a Castiglione di Ravello , nei tornanti per Minori verso Salerno e nell’imbuto fra Atrani ed Amalfi .

Il flusso di auto è enorme, ma sono i bus che davvero rendono impossibile la circolazione che è difficile da smistare anche da parte della polizia municipale facendo diventare invivibile la S.S. 163 Amalfitana, Positanonews lo sta scrivendo tutti i giorni.

Come riportano anche i colleghi di Amalfi Notizie è stata una mattinata di gran caos in Costiera Amalfitana, a causa dell’intenso traffico. Come volevasi dimostrare, infatti, sono gli autobus il problema principale, causa degli ingorghi, in Costa d’Amalfi. Otto autobus, nel giro di poche centinaia di metri, hanno completamente bloccato la circolazione dei veicoli.

I disagi si sono registrati nei soliti tratti tra Minori-Marmorata-Castiglione, dove la larghezza della carreggiata rende praticamente impossibile il transito di due pullman in sensi di marcia opposti.

Traffico intenso e code anche tra Atrani e Castiglione, anche in questa circostanza a causa del contemporaneo passaggio di autobus di linea e turistici.

Purtroppo questa è una situazione da risolvere assolutamente, visto che la Costiera Amalfitana è vittima del traffico.

E’ inaccettabile che per coprire anche poche centinaia di metri in taluni casi sia necessaria anche un’ora.

Purtroppo la conformazione della strada statale 163 non consente di immaginare particolari soluzioni se non l’utilizzo degli ausiliari del traffico o magari un cambiamento strutturale.

Forse la ZTL territoriale potrebbe essere la soluzione giusta ma per questa, con ogni probabilità, si dovrà attendere il 2022.

In attesa che gli amministratori della Costiera Amalfitana trovino la giusta ispirazione per risolvere il problema del traffico, i residenti e i turisti sono costretti a convivere con il caos.

Commenti

Translate »