Quantcast

A Piano di Sorrento il ritorno di Ruggiero, in campo per Cappiello

A Piano di Sorrento il ritorno di Ruggiero, in campo per Cappiello. Ce ne parla Salvatore Dare in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis.

Prima che scoppiasse la pandemia, erano iniziate a filtrare con insistenza indiscrezioni che lo davano pronto al ritorno in campo. Un progetto partito da lontano, cresciuto nel tempo e confermato adesso con la candidatura alla carica di consigliere comunale. Riecco il professore Giovanni Ruggiero, già sindaco di Piano di Sorrento per dieci anni (dal 2006 al 2016), che ora è in corsa con la lista “Fortemente Piano” guidata dall’amico Salvatore Cappiello, già vicesindaco nelle due consiliature in cui il docente della comunità Fanelli di Pimonte indossava la fascia tricolore.

Un binomio che si è ricomposto dopo qualche tempo di riflessione e anche freddezza. E che adesso appare ripreso, complice anche la campagna elettorale. Che Ruggiero fosse alla finestra lo si era già capito un anno fa quando l’ex consigliere comunale di opposizione Anna Iaccarino, assieme ad altri ex protagonisti della giunta, ha fondato il movimento “Piano Forte”. A questo contenitore civico si sono avvicinati sia Ruggiero sia Cappiello. Ed è da qui che iniziato il percorso che ora ha portato al varo di una lista. La civica di Cappiello annovera altri volti noti della politica di Piano di Sorrento. Tipo gli ex assessori Costantino Russo, Annalisa Pasquariello, Gianni Iaccarino, Maurizio Gargiulo e Marco D’Esposito. Tra loro new entry e pure Ruggiero, che punta al rientro nel civico consesso ma nelle vesti di consigliere comunale.

La particolarità di questa tornata elettorale è che si intrecciano legami personali e amministrativi con protagonisti oggi avversari che sono stati alleati. Cappelli è stato collega di giunta del sindaco Vincenzo Iaccarino con entrambi che hanno rivestito l’incarico di assessore all’epoca del sindacato di Ruggiero. Tutto ciò, a detta dell’attuale delegata alla pubblica istruzione Rossella Russo, non ricandidata, rischia anche di procurare eccessive tensioni. E magari faide personali. Così Russo ha deciso di non prendere pare alle Comunali.

Commenti

Translate »