Quantcast

A Castellammare di Stabia la vacanza dei nonni scatena la polemica

A Castellammare di Stabia c’è maretta politica per la vacanza dei nonni ad Ischia.

Si tratta del progetto “Nonni in vacanza”, un soggiorno termale offerto sull’isola verde: “È stato pubblicato nella sezione politiche sociali l’avviso per l’individuazione dei beneficiari del soggiorno climatico ad Ischia per anziani dai 65 anni in su. I partecipanti saranno suddivisi in due gruppi da 40 persone, da scaglionare nelle settimane dal 3 al 9 ottobre e dal 9 al 15 ottobre, per un soggiorno di 6 notti e 7 giorni con pensione completa e servizi completamente gratuiti (pernottamento, trasporti, servizio termale convenzionato Asl). Possono beneficiare del soggiorno climatico i cittadini residente a Castellammare di Stabia, in possesso di green pass, che abbiano un’età non inferiore ai 65 anni, con l’ammissione in deroga di un coniuge o convivente di età inferiore ai 65 anni. Il settore servizi sociali provvederà all’esame delle istanze pervenute, tenendo conto dell’Isee dei partecipanti al bando, con scadenza fissata al 20 settembre”.

La minoranza ricordando l’origine termale della cittadina stabiese, non ci sta ed attacca: “Questa è una delle tante mortificazioni che la nostra città deve subire da questi quattro improvvisati”.

È così che senza volerlo, l’isola d’Ischia si ritrova ad essere al centro di uno scontro politico a  Castellammare, tra maggioranza e opposizione.

L’iniziativa del sindaco non è piaciuta poiché avrebbe mortificato, quella che da sempre è la risorsa per la quale è conosciuta Castellammare, cioè proprio le terme.  Un servizio termale convenzionato dall’Asl, un tempo era in campo proprio a Terme di Stabia.

Negli ultimi anni, innumerevoli consulenti, hanno “consigliato” di riattivarle e riaprire almeno le Antiche Terme.

Secondo la minoranza, “Castellammare è la città delle terme”, ma ormai l’amministrazione in carica, ha definitivamente cancellato proprio le terme “dalle proprie priorità”, insomma l’iniziativa della vacanza ischitana per i nonni, non è stata affatto digerita bene.

Bisogna dire però che, se da un lato la polemica può essere utile a riportare alla ribalta la necessità di riattivare il settore termale della cittadina stabiese, dall’altro appare pretenziosa, poiché i benefici sulla salute delle acque termali stabiesi e di quelle ischitane, non sono comparabili, in quanto completamente diversi.

Le acque termali stabiesi, esplicano un’azione diuretica e purificatrice, svolgendo un’azione disintossicante  ed antinfiammatoria dell’organismo, mentre quelle vulcaniche di Ischia, hanno un effetto terapeutico sul sistema osteoarticolare (artrosi, sindromi dolorose, mialgie, tendinopatie).

Commenti

Translate »