Quantcast

Vietri sul mare: “Non c’è campo”. Da più di due settimane la copertura della linea telefonica Vodafone è assente

Vietri sul mare: “Non c’è campo”. Da più di due settimane la copertura della linea telefonica Vodafone è assente.

Non c’è campo. Dal titolo di un fortunato film alla disperazione in costiera amalfitana, il passo è breve.

 In Costiera la pazienza dei cittadini è stata messa a dura prova. Da più di due settimane la copertura della linea telefonica Vodafone a Vietri sul Mare, soprattutto nella frazione di Molina, è assente, come si apprende anche dalle pagine del quotidiano La Città di Salerno.

Ufficialmente ci sono dei lavori in corso, secondo quanto riferito dagli operatori commerciali ai tanti cittadini vietresi indignati che stanno protestando per i disservizi e le difficoltà a comunicare sia da casa che dai luoghi di lavoro.

Una situazione divenuta insostenibile, soprattutto per chi, come molte aziende, hanno disperato bisogno della linea telefonica per il loro lavoro per chiudere i conteggi o nuovi contratti, per poi andare in ferie. I disagi dei cittadini sono stati raccolti dall’imprenditore Alfonso D’Arienzo , il quale, dopo alcuni tentativi di risolvere la questione con una serie di telefonate alla Vodafone, ha deciso di agire diversamente: «Sono ormai due settimane che la copertura mobile Vodafone è inesistente- ha dichiarato D’Arienzo- nonostante le mille segnalazioni fatte, la risposta è sempre la stessa: c’è un ticket aperto ed i tecnici stanno intervenendo.

Ora, a meno che non sia caduto un asteroide che ha provocato smottamenti, inondazioni, eruzioni vulcaniche ed incendi che impediscano i tecnici di intervenire, credo sia chiaro che la “convenienza” di ripristinare la rete per la copertura di una sola frazione, sia economicamente svantaggiosa per l’operatore mobile che, nel frattempo, incassa i soldi delle fatture e promozioni senza dare nessun servizio.

A questo punto ha rimarcato D’Arienzo – non ci resta altro da fare che intervenire dal punto di vista legale. Ho parlato con l’avvocato Michele Benincasa che si è offerto di essere al nostro fianco e di inviare una diffida ufficiale alla Vodafone e, in caso di mancato intervento, di agire con una class action».

Poi lo stesso D’Arienzo ha voluto rendere partecipi i cittadini di Molina per rendere più visibile la protesta. «Per chi avesse voglia di aderire può contattarmi in privato, ovviamente più siamo e meglio è.

Per quanto riguarda l’onorario, Michele si è offerto di agire gratuitamente ma, poiché credo sia ingiusto lavorare senza un compenso, per chi volesse, può dare una sua offerta a piacere per il disturbo che si è accollato». Si spera che con la sola diffida o con l’accelerata dei lavori, anche grazie alla protesta, la situazione si possa normalizzare al più presto.

Commenti

Translate »