Quantcast

Un italiano su due in vacanza per Ferragosto: tutto esaurito in Penisola Sorrentina

Un italiano su due in vacanza per Ferragosto: tutto esaurito in Penisola Sorrentina. Ce ne parla Elena Pontoriero in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis.

Voglia di vacanza dopo oltre un anno di pandemia che ha lasciati tutti rinchiusi nelle proprie case. Un segno di libertà ma anche di relax, dopo un lungo stress da ansia per il virus. Pochi rinunciano a trascorrere out-door le meritate ferie, anche solo percorrendo pochi chilometri e scegliendo mete rigorosamente italiane. Un italiano su due è partito, nonostante il week-end da bollino rosso e poco importa se si resta imbottigliati nel traffico, resta la voglia di percorrere la strada della normalità, anche se per pochi giorni.

Dagli ultimi dati, infatti, un italiano su due (50%) ha deciso di trascorrere Ferragosto fuori casa mettendosi in viaggio per raggiungere parenti o amici, andare in vacanza al mare, in campagna e in montagna o per fare una semplice gita magari con il tradizionale picnic. Emerge da una indagine Coldiretti/Ixè divulgata in occasione delle partenze del “capodanno” dell’estate, ancora condizionato dagli effetti della pandemia con il 28% dei cittadini che dichiara di trascorrerlo a casa a risposare mentre per un altro 20% si tratta di un giorno come gli altri. Il Ferragosto – sottolinea la Coldiretti – resta comunque il momento clou delle vacanze degli italiani che anche quest’anno hanno scelto di concentrare le ferie nel mese di agosto  per la grande maggioranza. Se la spiaggia –  spiega Coldiretti – resta la meta preferita, con la preoccupazione degli assembramenti cresce il turismo in montagna e la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane, mentre crollano le presenze nelle città. Una occasione anche per riscoprire il patrimonio enogastronomico locale in una situazione in cui il 92% delle produzioni tipiche nazionali secondo l’indagine Coldiretti – Symbola nasce proprio nei piccoli borghi italiani meno di cinquemila abitanti. È un Ferragosto all’insegna del tutto esaurito in Costiera sorrentina, da Vico Equense a Massa Lubrense, dai campeggi al B&B agli hotel per un turismo che parla soprattutto italiano.

Pochi gli stranieri, russi, americani, francesi e tutti in hotel a 5 stelle. «Dopo un inizio della stagione 2021 a luglio, caratterizzato prevalentemente dall’occupazione delle camere preferibilmente nei week end, stiamo registrando un buon andamento e speriamo che il fenomeno Ferragosto duri tutto il mese – spiega Costanzo Iaccarino, presidente regionale della Federalberghi – noi albergatori iniziamo a guardare settembre, mese prescelto da sempre da un clientela per il 50 per cento straniera».

Commenti

Translate »