Quantcast

Strutture ricettive, per accedere ai ristoranti  non serve il green pass.

Lo rende noto un comunicato di Federalberghi  dopo la conferma della  cabina di regia del Governo. Apprezzamento, circa tale decisione, dal presidente nazionale Bernabò Bocca.

La cabina di regia del premier Mario Draghi con i ministri e gli esperti, riunitosi nella giornata odierna per decidere le direttive relative al green pass, ha confermato che le persone alloggiate nelle strutture ricettive possono consumare  i propri pasti al chiuso presso i ristoranti delle strutture stesse, anche se non sono in possesso  della certificazione verde. Apprezzamento circa tale decisione da parte del presidente nazionale Federalberghi, Bernabò Bocca  che ha dichiarato “Possiamo quindi rassicurare i nostri ospiti circa la possibilità di usufruire  normalmente  dei servizi  di food e beverage presso le strutture turistico ricettive , sia per la prima colazione sia per l’accesso al ristorante e al bar”.

Generico agosto 2021

All’indomani di tale attesa decisione il presidente  nazionale Federalberghi ha voluto ringraziare  per l’impegno profuso in tale direzione, il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia ed inoltre il Governo e la Conferenza della Regioni per aver  risposto alle istanze di Federalberghi  con una soluzione che consente alle famiglie  di trascorrere in tranquillità le proprie vacanze. A partire da oggi,  i ristoranti e gli alberghi,  dovranno tuttavia  richiedere il green pass se il cliente  che siede al tavolo al chiuso non soggiorna presso la struttura ricettiva. – 06 agosto 2021 – salvatorecaccaviello

Fonte:Federalberghi

Green Pass e accesso ai ristoranti nelle strutture ricettive. L’iniziativa di Federalberghi.

Commenti

Translate »