Quantcast

Stefano, a soli 25 anni sconfitto da un sarcoma. Gli amici organizzano una raccolta fondi per il Pascale:” La sua morte non deve essere vana”

Più informazioni su

    Stefano, a soli 25 anni sconfitto da un sarcoma. Gli amici organizzano una raccolta fondi per il Pascale:” La sua morte non deve essere vana”.

    Si chiamava Stefano Sorano, era di Acerra, si era da poco laureato in giurisprudenza quando nel luglio del 2019 ha scoperto di avere un sarcoma polmonare, trattato chirurgicamente al Monaldi, era poi approdato al Pascale nel reparto del dottore Apice. Le cure non hanno mai dato l’esito sperato, le condizioni di Stefano sono sempre state serie e con pochi margini di successo. La data della sua morte il 2 maggio del 2020, dopo aver trascorso il duro periodo della pandemia in ospedale. Anche se lui non si è mai perso d’animo, al Pascale aveva fatto amicizia con tutti e tutti gli volevano bene.

    Stefano aveva 25 anni quando se ne è andato, sconfitto da un sarcoma che dopo un anno di cure non gli ha lasciato scampo. “Ma il suo breve passaggio sulla terra non può e non deve essere vano”, dicono oggi i parenti e gli amici, soprattutto gli amici, che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene.

    In nome di Stefano è nato così un torneo di calcio, è stata fatta una raccolta fondi, questi fondi sono stati devoluti al Pascale, l’Istituto dei tumori di Napoli presso cui il giovane è stato in cura “e anche se quelle cure – sottolinea zia Tiziana – non hanno dato l’esito sperato, è stato accudito e accompagnato con amore fino alla fine”.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »