Quantcast

Stabilimenti balneari della provincia di Napoli controllati dai Nas da Pozzuoli a Sorrento , scattano sequestri e multe.

I Carabinieri dei Nas di Napoli, con 30 pattuglie, nel periodo dal 10 al 31 luglio hanno sottoposto a controlli più di 30 stabilimenti balneari della provincia, da Pozzuoli a  Vico Equense, Sorrento e Massa Lubrense, passando per Castellammare di Stabia in Campania  Rispettate tutte le norme anti-Covid con la presenza di dispenser per l’igienizzante e termoscanner per il rilevamento della temperatura corporea.

Problemi, invece, per quanto concerne l’aspetto igienico-sanitario e amministrativo. Sono stati sottoposti a sequestro ben 250 chili di alimenti privi di tracciabilità e 20 chilogrammi (in gran parte carne e pesce) trovati in pessimo stato di conservazione. Sono stati apposti i sigilli a due depositi illegali di alimenti, del valore complessivo di circa 50.000 euro e sono state elevate multe ai titolari per un totale di circa 20.000 euro.

Sottoposti, inoltre, a sequestro farmaci custoditi in una specie di infermeria perché scaduti oppure perché prettamente ospedalieri e non detenibili da privati. Contestata anche la scarsa dotazione di materiali sanitari nelle obbligatorie cassette di pronto soccorso.

Commenti

Translate »