Quantcast

SORRENTO: DORMITIO MARIAE CHIESA DELL’ANNUNZIATA

Più informazioni su

SORRENTO: DORMITIO MARIAE CHIESA DELL’ANNUNZIATA.

SORRENTO: DORMITIO MARIAE CHIESA DELL'ANNUNZIATA

Dal volume dall’Impero alla Repubblica di Goffredo Acampora, traiamo per i nostri lettori la descrizione della festa della Dormitio Mariae.

Sempre in onore dell’Assunta, vive ancora oggi a Sorrento una tradizione che, neglì ultimi anni, ha conosciuto un rinnovato entusiasmo: la “Dormitio Mariae”.

Questa cerimonia, sotto l’egida dell’  arciconfraternita di Santa Monica, risale al 1907 quando l’Arcivescovo Giustiniani l’annoverò fra le manifestazioni religiose della nostra Diocesi con un decreto che, autorizzando la celebrazione della morte della Madonna e la Sua Assunzione al Cielo, concedeva l’ indulgenza di cento giorni ai devoti che ne baciassero il piede. La statua, che ancora oggi viene portata in processione, era vestita con un abito bianco ed un ampio velo, ed il capo della Vergine era sormontato da una corona d’argento retta da due angeli di cartapesta; negli anni 30, Saltovar, il generoso finanziatore di molte opere di fede e poeta vernacolo sorrentino, compose un inno in suo onore.

Purtroppo nel 1954 la statua venne danneggiata nel corso di un incendio e fu necessario rinnovarla nella struttura e negli abiti: al posto di quella d’ argento fu posta una corona d’oro fusa nell ‘atrio della Chiesa dell’Annunziata grazie alle offerte dei fedeli. Nei 692 gramni d’oro utilizzati per la corona furono in castonate sessanta pietre preziose anche esse donate dal popolo. La “Dormitio Mariae” consisteva inizialmente in una processione penitenziale che percorreva il 13 agosto i rioni della città con grande partecipazione di fedeli ed anche se la manifestazione non fu mai pari per solennità e pathos al rito pasquale del “Cristo Morto”, divenne ugualmente per tutti la ” Processione della Madonna Morta”.

In epoca successiva, la cerimonia fu posticipata al 14 di agosto ed in tempi recenti, per motivi di viabilità, il suo percorso è stato limitato alle stradine che circondano la Chiesa della Santissima Annunziata sede dell’antica Arciconfraternita di Santa Monica che tuttora esercita il patrocinio della Dormitio Mariae.

 

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »