Quantcast

Scatta il green pass, a Salerno e in provincia intensificati i controlli delle Forze dell’Ordine. Due giovani feriti, si indaga sulle cause

Più informazioni su

Scatta il green pass, a Salerno e in provincia intensificati i controlli delle Forze dell’Ordine. Due giovani feriti, si indaga sulle cause.

La settimana appena trascorsa ha visto le Forze dell’Ordine impegnate in una continua e scrupolosa azione di controllo del territorio provinciale.

Le zone abitualmente frequentate e a più elevato rischio di assembramenti sono state costantemente attenzionate al fine di arginare la possibilità di diffusione del contagio da covid 19 ed incoraggiare comportamenti volti all’osservanza delle norme di prevenzione riportate nei protocolli Ministeriali.

In particolare si è vigilato sul rispetto del divieto di asporto di alcolici dopo le ore 22.00 e consumo in spazi pubblici.

La recente istituzione dell’obbligo di esibizione del green pass per l’accesso ai luoghi di ristorazione,  ha determinato un più forte senso di responsabilità da parte degli esercenti ed ha richiesto un ulteriore impegno degli operatori per garantire il rispetto di tale imposizione.

Tutti i luoghi maggiormente interessati alla movida e al fenomeno dell’ambulantato non autorizzato sono stati monitorati attraverso il dispositivo interforze che vede il coordinamento tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, nonché la preziosa sinergia operativa con le Polizie Locali e con i Militari dell’Esercito Italiano, che attuano le direttive indicate nell’ordinanza disposta dal Questore a seguito delle indicazioni emerse in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

All’esito dei servizi predisposti, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • 7489 persone controllate;
  • 3915 veicoli controllati;
  • 1079 esercizi pubblici controllati;
  • 4 sanzioni amministrative per consumo bevande all’aperto dopo le h. 22,00;
  • 1 sanzione amministrativa per mancato utilizzo della mascherina;
  • 2 sequestri amministrativi per commercio ambulante abusivo;
  • 2 contestazioni amministrative per uso personale di sostanza stupefacente ex art. 75 D.P.R. 309/90;
  • 9 sanzioni per violazione ordinanza sindacale antiprostituzione;
  • 4 deferimenti per inosservanza al foglio di via obbligatorio;
  • nr. 1 sanzione amministrativa per mestiere di girovago;
  • 5 verbali di contestazioni al c.d.s..

In ordine ai due episodi che hanno portato due giovani, classe ’88 e l’altro classe 2000, ad essere feriti, sono in corso gli accertamenti della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Sezione Volanti prontamente intervenuto sul posto. Il primo episodio, che ha visto coinvolto un ragazzo classe ’88 con pregiudizi di polizia in materia di stupefacenti e sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale emesso dal Questore di Salerno, a suo dire, si sarebbe verificato subito dopo l’una in questo Lungomare Trieste allorquando il giovane ferito sarebbe stato avvicinato e colpito da altro giovane con oggetto acuminato al fianco. Prontamente soccorso è stato trasportato presso l’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona.

L’altro episodio, invece, è avvenuto verso le ore 4,00, all’esterno del Bar Arienzo dove, per futili motivi, è nata una lite che ha coinvolto gli occupanti di un tavolo. Nella circostanza una ragazza veniva colpita, in maniera involontaria, da un oggetto lanciato da uno dei contendenti ed è ricorsa alle cure sanitarie senza necessità di ricovero.

In previsione della settimana di ferragosto saranno pianificati ulteriori servizi atti a verificare il rispetto delle misure di contenimento previste dalla zona bianca, si confida nel senso civico della popolazione  affinché prevalga l’interesse per la salvaguardia della salute pubblica in un contesto in cui è ancora non è stata superata l’emergenza pandemica.

Più informazioni su

Commenti

Translate »