Quantcast

Restyling per le luci e le strade di Sorrento

Più informazioni su

Restyling per le luci e le strade di Sorrento. A fornire tutti i dettagli è Salvatore Dare in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis.

Rendere più sicure le strade di Sorrento e fornire finalmente una risposta alle esigenze di coloro che vivono nelle frazioni collinari.

Sono gli obiettiv i dell’amministrazione comunale che ha deciso di impegnare una cifra di un milione di euro per poter avviare nel corso delle prossime settimane interventi di manutenzione alle arterie cittadine e lavori di potenziamento dell’impianto di illuminazione. Nei giorni scorsi, il Comune di Sorrento ha elaborato due avvisi per indagini di mercato che puntano a “reclutare” proposte che possano fare al caso dell’ente di piazza Sant’Antonino. Che intende provvedere quanto prima al restyling delle strade che, specialmente nella zona alta, sono state al centro di segnalazioni e solleciti rivolti al Comune già da diversi anni.

Nel dettaglio, per quanto riguarda l’illuminazione, l’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Coppola prevede un intervento complessivo di 490mila euro (l’importo dei lavori è di 364mila euro, più 113mila tra oneri di sicurezza Covid, spese tecniche e Iva) prevede l’apertura di cantieri in via Fuorimura, via Cesarano, via Luigi De Maio, via Atigliana, via Sant’Antonio, via Festola, via Baranica, via Rivezzoli, via Picco Sant’Angelo, via Rota, via Correale, via Califano, viale Montariello, piazza De Curtis, via Capo e via San Renato (in particolare, nel piazzale del cimitero comunale).

Per le strade, il Comune di Sorrento punta ad avviare interventi per altri cinquecento mila euro. Si tratta di lavori di manutenzione in diversi punti della città, anche nelle zone alte, dove spesso le condizioni dell’asfalto sono alquanto precarie. Nel frattempo, resta di stretta attualità l’emergenza sicurezza stradale a Sorrento. Nonostante nei giorni scorsi il sindaco Coppola abbia pubblicamente chiesto, attraverso una lettera, un gir odi vite nei controlli alle forze dell’ordine – in particolare in centro storico e lungo via degli Aranci – il caos continua a regnare sovrano. Sono soprattutto gli scooter e le motociclette impazzite ad elevare i rischi per la circolazione e per i pedoni. Lungo via degli Aranci, da mattina a sera, si rischiano incidenti in prossimità degli attraversamenti pedonali. Anche di notte, sfrecciano all’impazzata a tutta velocità ciclomotori e moto nell’assoluta impunità.

Senza dimenticare un altro elemento assai pericoloso: la puntuale inosservanza del divieto di scolta a sinistra al parco Tasso. Chi da viale Caruso vuole raggiungere via degli Aranci, ha l’obbligo di svoltare a destra, direzione ospedale. Ma la maggioranza di automobilisti e centauri non segue la segnaletica e impegna la strada girando a sinistra, incrociando il flusso dei veicoli che procedono in direzione Marano.

Risultato? Decine di incidenti sfiorati al giorno e pedoni che per attraversare devono soltanto fare il segno della croce.

Più informazioni su

Commenti

Translate »