Quantcast

Presso l’antico Arsenale della Repubblica in scena AMALPHIS di Ario Avecone

“AMALPHIS” non è solo un’opera teatrale ma un vero e proprio biglietto da visita per la città di Amalfi, almeno questo è quello che si augurano possa diventare con l’andare del tempo, l’assessore alla Cultura Enza Cobalto e l’autore dello spettacolo Ario Avecone, napoletano, 45 anni, attore, cantante, regista e autore, ormai amalfitano d’adozione, molto apprezzato in Italia per i suoi musical. L’Arsenale della Repubblica di Amalfi si tingerà nuovamente di storia, dopo i lavori di restauro che hanno riportato la struttura medievale alla sua bellezza originaria, nelle serate del 28 agosto e 4 settembre 2021, prenderà vita AMALPHIS, spettacolo che inaugura un nuovo modo di raccontare la millenaria storia della capitale della Costiera e in un certo senso farà da volano al turismo culturale in Costiera. Quattro episodi e altrettanti personaggi storici, che hanno inciso sullo sviluppo e sulla fama dell’antica Repubblica di Amalfi si alterneranno sulla scena. Una full immersion nella storia della Costiera amalfitana nata da un’idea di Ario Avecone e dall’attore Antonio Speranza, in collaborazione con Giampietro Marra e Manuela Scotto Pagliara e supportata fin da subito dall’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Daniele Milano. AMALPHIS presenterà ai visitatori una sorta di percorso dantesco alla scoperta di cinque anime perse nel tempo della storia. Il traghettatore sarà l’inventore della bussola, Flavio Gioia (interpretato da Antonio Speranza) che farà da guida agli spettatori attraverso le nebbiose atmosfere ricreate per l’occasione nell’Arsenale. Niente è stato lasciato al caso da Ario Avecone, dalle luci alle musiche, sicché lo spettatore dalle tenebre della storia vedrà comparire Giovanna d’Aragona (interpretata da Maria Grazia Lambiase), il Principe Sicardo (interpretato da Gianluca D’Agostino) e poi il vescovo Pietro Capuano che trasportò le spoglia di Sant’Andrea (interpretato da Antonello Cianciulli) mentre Vincenzo Oddo interpreterà un altro personaggio tanto importante quanto misterioso per la storia di Amalfi di cui non vi anticipo nulla, sarete voi stessi a doverlo scoprire venendo a visitare Amalfi. Le luci sono state realizzate da Alessandro Caso, mentre i costumi portano la firma della fashion designer Myriam Somma.
Tutti gli eventi avranno inizio alle ore 21:00 e verranno realizzati in ottemperanza delle normative vigenti per il contrasto della diffusione del Covid-19. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 339/4839369 .
A cura di Luigi De Rosa

Generico agosto 2021

Commenti

Translate »