Quantcast

Positano, presunto sparo per una ragazza: ci auguriamo una soluzione serena

Più informazioni su

Positano, presunto sparo per una ragazza: ci auguriamo una soluzione serena. Una vicenda da chiarire quella accaduta a Positano, in Costiera Amalfitana, sulla quale stanno indagando i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Rosario Nastro.

Un giovane di 23 anni ha sporto denuncia ai Carabinieri per aver subito una minaccia a mano armata da un proprio coetaneo.

Il fatto sarebbe successo giovedì scorso, intorno alle ore 23: una sedicenne, infatti, ha chiesto ad un ragazzo suo conoscente di accompagnarla a verso casa, dovendo percorrere la stessa strada, in quanto aveva paura di un giovane di Positano, incensurato, che la stava seguendo.

Mentre i due, con un’altra amica, percorrevano Via Pasitea, poco dopo la mezzanotte vedono avvicinarsi quest’ultimo, che estrae una pistola. Stando alla deposizione, il giovane avrebbe caricato l’arma puntandola a terra ed esplodendo un colpo che ha provocato un forte boato. Rivolgendosi al suo coetaneo, con tono minaccioso, avrebbe detto: “Questa volta ho sparato a terra ma la prossima volta mi basterà fare una telefonata perché so dove lavori” prima di allontanarsi in direzione opposta. I ragazzi, in preda al panico, hanno informato i propri genitori sull’accaduto.

Sul posto sono giunti i Carabinieri di Positano che hanno potuto rinvenire il bossolo del proiettile ancora a terra. Con tutta probabilità l’avvertimento per di dover lasciar perdere lasedicenne di Positano. Sul caso si attendono disposizioni dell’Autorità giudiziaria.

Qualsivoglia gesto di violenza va condannato e denunciato e questo è certo, i giovani dopo questo lockdown per il Covid hanno sofferto molto, ci segnalano anche altri episodi di aggressività ovunque, occorre che noi adulti ci rendiamo conto che non esiste solo la pandemia.

Altri hanno scritto prima di noi, aggiungendo particolari e nomi che noi abbiamo voluto evitare, non è stata trovata la pistola, il presunto sparo è sulla base della denincia, ci saranno accertamenti e si vedrà, ma noi speriamo senpre in una soluzione pacifica perché amiamo Positano e nella speranza di un chiarimento abbiamo frenato nello scrivere per il bene del paese, mentre altri si sono avventati sulla notizia. . Abbiamo voluto scrivere solo per chiarire una situazione che era già stata annunciata anche da altri. Nel momento in cui altri hanno scritto abbiamo detto la nostra senza fare titoli acchiappa click né sciacallaggio.

Più informazioni su

Commenti

Translate »