Quantcast

Positano, mancanza 118: un disastro per il turismo. L’appello agli albergatori per presidio al montone

Positano, mancanza 118: un disastro per il turismo. Dalla città verticale si urla a gran voce, ancora una volta, l’appello per un presidio medico. A stagione turistica ormai inoltrata e con Ferragosto alle porte è difficile parlare di un cambiamento simile dal punto di vista sanitario e organizzativo per Positano, ma non sarà altrettanto facile dimenticare i diversi episodi di malori avvenuti quest’anno in spiaggia.

Come già ribadito più volte da Positanonews nel corso degli anni, sono tanti i medici disposti a ricoprire il ruolo nella città verticale. Uno dei tanti è il cardiologo Dott. Gino Giordano. Dinanzi alle avvenute tragedie, purtroppo, si resta sempre a guardare, e lo fanno anche gli operatori del turismo. I primi ad essere danneggiati sono proprio loro, e conoscono anche i danni a cui andrebbero incontro nel caso in cui dovesse capitare una tragedia ad un turista ospite delle loro strutture.

Le ipotesi e le vie risolutive sono davvero innumerevoli, così come i fondi che potrebbero ipoteticamente arrivare da parte delle tasse di soggiorno o dai grandi alberghi. La vera certezza, tuttavia, è l’enorme fallimento del progetto del presidio medico del 118 a Fornillo, che per ora rimane un’utopia in attesa della prossima tragedia da accantonare.

Commenti

Translate »