Quantcast

Positano, i dubbi dei locali per il Green Pass. Bar Internazionale “Pensiamo anche a fare solo asporto, è un obbligo pesante per i gestori”

Più informazioni su

Positano, i dubbi dei locali per il Green Pass. Bar Internazionale “Pensiamo anche a fare solo asporto, è un obbligo pesante per i gestori”. Oramai è conto alla rovescia per il Green Pass e anche in Costiera amalfitana si discute molto su come gestire la cosa. Mentre ci sono attività che hanno anticipato tutti rendendo già da settimane obbligatorio l’ingresso con la Green Card, come il Rada e il Music on The Rocks, dove c’è un ingresso contingentato e controllato, ci sono attività che sono “on the road” e hanno difficoltà oggettive, parliamo di quelle a conduzione familiare. “Siamo valutando cosa fare – ci dicono dalla famiglia Collina -, siamo oberati dal lavoro, chi alla cassa, chi al bar, non possiamo metterci all’ingresso o assumere qualcuno che all’ingresso controlli i possessori di green card per permettergli di entrare”. Una soluzione si deve trovare anche perchè non è giusto caricare questi adempimenti sui gestori, specie se con attività a carattere familiare. Pensiamo proprio al caso del bar Internazionale dove “sbarcano” centinaia di persone dagli autobus, orde umane incontrollabili, ci vorrebbe l’esercito per impedirgli di entrare. Al di là di tutto davvero lo Stato dovrebbe essere vicino agli imprenditori già in difficoltà dopo quasi due anni di lockdown per la pandemia per il coronavirus Covid-19

Più informazioni su

Commenti

Translate »