Quantcast

Positano, Comune in “smart working” tutto l’anno, proroga fino al 31 dicembre

Più informazioni su

Positano, Comune in “smart working” tutto l’anno, proroga fino al 31 dicembre. Ce ne parla Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

A Positano i dipendenti comunali saranno in smart working fino a fine anno. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Guida . Una decisione che s’è resa necessaria per cercare di limitare quanto più possibile la circolazione del mostro Covid nella Città Verticale. A partire dal 2 agosto scorso, fino al 31 di dicembre, infatti, tutti i dipendenti comunali non dovranno tornare in ufficio a pieno ritmo. Gli addetti dovranno garantire la presenza fisica in sede di lavoro almeno per quattro giorni a settimana e tutte le volte in cui sarà richiesto dalle esigenze di servizio.

I dipendenti che svolgeranno il proprio lavoro in regime di smart working dovranno redigere un report settimanale contenente tutte le attività espletate e dovranno trasmetterlo al proprio responsabile di servizio: quest’ultimo, successivamente, lo inoltrerà al primo cittadino. Lo stetto provvedimento è valido per tutti i dipendenti non fisicamente presenti, compresi il segretario comunale e i componenti dello staff del sindaco.

Restano in vigore, ovviamente, pure quelle misure alle quali siamo abituati ad attenerci da mesi. È stato disposto, infatti, il controllo della tempera, che non dovrà superare i 37,5 gradi, altrimenti l’accesso agli uffici comunali sarà negato. Ed è imposto, naturalmente, l’utilizzo delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale. Misure con le quali i cittadini di Positano e del resto d’Italia hanno dovuto convivere in questi duri e lunghi mesi di pandemia. Unico modo questo, insieme alla crescita della percentuale del numero dei vaccinati, che potrà restituire a tutti la tanto agognata normalità.

Almeno un dipendente sarà presente tutti i giorni per quanto concerne il settore Protocollo e Segreteria, i Servizi demografici e lo Stato civile. Si tratta di una serie di misure necessarie a regolamentare i servizi pubblici fino alla fine dell’anno. I mesi passati sono stati abbastanza complicati per Positano che ha dovuto lottare duramente contro il Covid. Sono stati 137 i casi di positività registrati nelle scorse settimane e oggi la Città Verticale è Covid free. Il sindaco Guida, con la sua amministrazione, intende fare di tutto per conservare questo status quanto più a lungo possibile. E in questo quadro si inserisce la decisione di proseguire con lo smart working, seppur parziale, dei dipendenti comunali che dovranno in qualsiasi caso garantire i servizi necessari agli abitanti di Positano.

Per la perla della Costiera Amalfitana questa è l’estate della ripartenza, dopo un anno e mezzo di grave sofferenza. Centinaia di strutture alberghiere ed extra alberghiere lo scorso anno sono rimaste chiuse a causa della pandemia. Cercare di tenere sotto controllo la situazione, per quanto complicato possa risultare, è uno degli obiettivi principali dell’amministrazione Guida per i prossimi mesi. Il turismo è la fonte principale di sostentamento del territorio ed evitare che vi siano contagi aiuterebbe sicuramente l’arrivo dei vacanzieri. Tutto questo anche a costo di rinunciare alla presenza fisica dei dipendenti negli uffici comunali che continueranno ad offrire tutti i servizi necessari mentre gli addetti proseguiranno il loro lavoro parzialmente in smart working .

Più informazioni su

Commenti

Translate »