Quantcast

Piano di Sorrento, il candidato sindaco Salvatore Cappiello esce allo scoperto: “No alle faide, si al dialogo”. Aperta la corsa alle comunali

Piano di Sorrento, il candidato sindaco Salvatore Cappiello esce allo scoperto: “No alle faide, si al dialogo”. Aperta la corsa alle comunali.

L’ex vicesindaco apre la corsa alle comunali del 3 e 4 ottobre «Confronto con gli avversari, siamo al servizio della comunità». «Non ci sono e non ci saranno guerre da parte nostra». Il candidato sindaco della civica “Fortemente Piano”, Salvatore Cappiello, esce così allo scoperto, come si legge anche dalle pagine odierne del quotidiano Metropolis.

Lo fa dopo giorni di riflessioni e colpi di scena. E apre a un dialogo costruttivo verso le Comunali in programma il 3 e 4 ottobre prossimi. Cappiello si lega all’uscita pubblica dell’assessore Rossella Russo che, a proposito della competizione elettorale, aveva dichiarato di volersi tirare fuori da una contesa che sta assumendo, a suo avviso, i contorni di una faida.

Che magari potrebbe sfociare anche nel personale. Senza dimenticare l’intervento dell’ex consigliere Anna Iaccarino, alleata di Cappiello, che ha chiesto «confronto». Già vicesindaco di Piano di Sorrento, ora, il candidato sindaco punta all’equilibrio e cerca di smorzare i toni della contesa che lo vede sfidare il primo cittadino uscente Vincenzo Iaccarino. «Voglio mettere insieme ciò che ho letto e riflettuto in queste ore soprattutto rispetto alle parole di Rossella Russo e Anna Iaccarino – dice Cappiello – «E tempo di non lacerare un paese, ma di servire una comunità » scrive Rossella Russo. «.È tempo di un confronto vero per il bene del nostro paese», afferma Anna Iaccarino.

Faccio sintesi così di tante altre parole e anche di ben altri contenuti, ma voglio partire da queste due angolature per dire la mia in questo momento delicato e decisivo. Lo dico con serenità e forza: non ci sono e non ci saranno guerre da parte nostra. Sia chiaro: non sarà mai il nostro stile nonostante da lontano arrivano gli echi di toni forti, accesi e in qualche caso sopra le righe lasciando molta amarezza.

Il mio gruppo ed io ci impegneremo a creare un clima positivo, propositivo, assertivo. «Dobbiamo metterci al servizio della comunità », ha detto Rossella Russo. «Siamo pronti al confronto» ha sottolineato Anna Iaccarino.

A dire il vero, lo eravamo anche qualche settimana fa, quando il vice sindaco Pasquale D’Aniello auspicava un confronto fra le parti e poi tutto è naufragato non certo per nostra volontà. Noi invece vogliamo metterci al servizio della comunità attraverso un confronto dialettico, fatto di Spetto, ascolto, condivisione ed è così che con passione e intelligenza faremo le scelte per la nostra città. Abbiamo rispetto di noi e delle idee altrui e, soprattutto delle libertà di ognuno. Abbiamo l’obiettivo di condividere questo sogno con e per tutti.

Io sono pronto e disponibile perché tutto ciò accada. Piano di Sorrento merita la fatica del dialogo e della democrazia perché è il fine ed il motivo del nostro stare insieme».

Commenti

Translate »