Quantcast

Piano di Sorrento, beach volley e zoccoli volanti “Ecco le cose come stanno” . Il post dell’assessore allo Sport Carmela Cilento

Piano di Sorrento ( Napoli ) . Con un post del 3 agosto scorso gli Zoccoli Volanti hanno annunciato il rinvio della manifestazione prevista quest’anno ai campetti di Via delle Rose, tante le reazioni a questa vicenda,  anche politiche, visto che siamo a poche settimane dalle elezioni comunali.  Sul punto interviene l’assessore allo Sport dottoressa Carmela Cilento

 

A proposito di beach volley.
È chiaro che in periodo pre elettorale, i politici spesso fanno a gara a fare promesse e proclami per guadagnare consensi. Io mi considero un po’ fuori dal coro e voglio dirvi le cose come stanno. Voglio ribadire che da parte dell’amministrazione comunale, in particolar modo del sindaco e mia, non solo in qualità di assessore allo sport ma anche di ex pallavolista e appassionata di questo sport, c’è sempre stata massima disponibilità e collaborazione con l’associazione Zoccoli Volanti affinché il torneo si potesse svolgere. Non è mia intenzione stimolare qui un dibattito ma solo portare a conoscenza di chi leggerà, la situazione. Per questo motivo il post è un po’ lungo.
Non posso consentire strumentalizzazioni politiche pre elettorali, come dicevo, perché ho troppo rispetto per chi ha creato questa manifestazione, per chi l’ha sostenuta e per chi ha dedicato ad essa il suo tempo sacrificando anche le proprie vacanze.
Nel 2018, per problemi tecnici inerenti la sicurezza sollevati dall’allora dirigente scolastico ed effettivamente riscontrati da una apposita commissione tecnica comunale di vigilanza, il torneo non si pote’ svolgere alla cavea. Con un notevole impegno, anche economico da parte dell’amministrazione comunale, il torneo si svolse al campo sportivo comunale di pozzopiano.
Nel 2019, in accordo con l’associazione Zoccoli Volanti e con il gestore del campo sportivo comunale di via delle rose, si optò per quest’ultima sede. Anche in questo caso l’impegno dell’amministrazione fu importante con la realizzazione di una ulteriore tribunetta, come richiesto dagli Zoccoli, per ricreare quanto più possibile l’atmosfera della cavea. La tappa nazionale credo abbia avuto, in quella sede, la giusta collocazione.
Nel 2020, a causa della pandemia, non è stato possibile organizzare eventi sportivi.
E siamo ad oggi.
Dopo una iniziale comunicazione ufficiale (maggio 2021) da parte degli Zoccoli di non poter organizzare il torneo per la sussistenza di regole troppo restrittive, intorno alla metà di luglio, essendo le regole Fipav in merito alle normative anti covid, divenute meno restrittive, abbiamo accolto la nuova richiesta dell’associazione di poter svolgere il torneo. In accordo con il gestore dell’impianto sportivo, si sono decise le date e le modalità di svolgimento della manifestazione. Purtroppo sono sopraggiunte delle incomprensioni fra le parti in gioco che io e il sindaco abbiamo cercato di condurre a una pacifica e civile risoluzione senza, ahimè, ottenere il risultato sperato. Ho incontrato i principali rappresentanti del direttivo degli Zoccoli Volanti ai quali ho chiesto di superare, in nome dello sport e dello spirito di amicizia e goliardia che ha sempre contraddistinto l’associazione e il torneo, i problemi occorsi assicurando la massima collaborazione possibile da parte del comune, anche economica (quest’ultima già garantita in precedenti contatti).
Dopo un breve confronto con gli altri associati mi è stato comunicato che gli Zoccoli Volanti non avrebbero organizzato il torneo.
Ribadisco che il mio post è scevro da giudizi o polemiche. Vuole essere solo di chiarimento per chi non conosce i fatti. Invito tutti quelli che amano il torneo, anche i “vecchi”, passatemi l’aggettivo, organizzatori a lavorare in sinergia per il prossimo anno per una edizione che, mi auguro, possa essere segno per tutta la nostra comunità di una vera e propria rinascita. Grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere fin qui.
Ass allo Sport Dott Carmela Cilento

Commenti

Translate »