Quantcast

Netflix gira un nuovo film in Costiera: “Sotto la luna di Amalfi”

Più informazioni su

Netflix gira un nuovo film in Costiera: “Sotto la luna di Amalfi”. Ce lo racconta Alessandra Farro in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

L’estate, gli amici, i panorami mozzafiato, le risate, le uscite e la spensieratezza, la versione 2021 di «Sapore di mare» (1983) dei fratelli Vanzina non racconta più l’intera stagione estiva, ma poche settimane agostane con gli attori di culto per i giovanissimi: da quelli di «Skam» a quelli di «Baby», passando per «La compagnia del cigno»: «Sotto la luna di Amalfi» è pronto per il primo ciack, dopo una minuziosa ricerca di comparse amalfitane («Le foto dovranno essere scattate nel mese di agosto, non essere ritoccate e non appartenere a un book fotografico. Ancora, il colore e il taglio dei capelli devono corrispondere a quelli proposti nelle foto», recitava l’annuncio per il casting).

Il film targato Netflix, diretto da Martina Pastori (al suo primo lungometraggio, dopo i videoclip per Fibra, Ghali, Fedez, Marracash e J-Ax e gli spot per Adidas e Diadora) e prodotto da Lucky Red, sarà girato in costiera dal 6 settembre al 16 ottobre.

Nella storia gli under-30 vengono accompagnati da Isabella Ferrari (che ha appena concluso le riprese di «La mia ombra e la tua» di Eugenio Cappuccio ed è reduce come giurata del settantaquattresimo Festival di Locarno), che era la sensuale Selvaggia Binetti in «Sapore di mare» ed ora è Irene, madre di Lorenzo Zurzolo (appena ventunenne, protagonista della serie Netflix «Baby» e sul grande schermo con «Morrison» di Federico Zampaglione), insieme a Luca Ward, Ludovica Martino (classe ’97, in zSkam Italia» per Netflix e «Lovely boy» di Francesco Lettieri) e Davide Calgaro (classe 2000, figlio di Aldo in «Odio l’estate» di Aldo, Giovanni e Giacomo).

Da un soggetto di Enrico Vanzina, ecco la griffe che conta, con Caterina Salvatori e Ciro Zecca, il film è il secondo episodio della saga cominciata l’estate scorsa con «Sotto il sole di Riccione», diretto dai YouNuts!, vale a dire Antonio Usbergo & Niccolò Celaia: il titolo era ripreso dal ritornello di Riccione dei Thegiornalisti, che ne firmano, infatti, anche la colonna sonora. Cristiano Caccamo (classe ’89, visto in «Puoi baciare lo sposo» di Alessandro Genovesi e in coppia con Diana Del Bufalo nella serie Amazon «Celebrity hunted: Caccia all’uomo»), Saul Nanni (ventiduenne, già diretto da Pupi Avati in «Il fulgore di Dony» e da Kim Rossi Stuart in«Brando»), Andrea Roncato più i già citati Zurzolo, Martino, Ferrari e Ward si incontravano sulla riviera romagnola, condividendo risate, dolori, amori e amicizie estive.

Il sequel sulla Costiera amalfitana è uno spin-off che mette al centro Vincenzo, il ragazzo non vedente interpretato da Zurzolo, che nel primo episodio cercava di evadere dalle pressioni della mamma Irene, eccessivamente ansiosa e protettiva. Alla ricerca di libertà, stringe amicizia con Furio (Calgaro), figlio del proprietario del lido romagnolo, e con il suo gruppo di amici. Sperimenta anche l’amore, perdendo la testa per la rossa Camilla (Martino), che, però, sta con un altro ragazzo che la tratta male e non la merita e sarà proprio Vincenzo a farglielo capire. Anche Irene avrà la sua lovestory, con il buttafuori Lucio (Ward), che dovrà sudare per poterla conquistare.

Cosa succederà a Vincenzo e a Camilla, perché Furio dalla riviera romagnola si ritrovi in costiera amalfitana e come proceda la storia tra Irene e Lucio bisognerà aspettare la prossima estate per saperlo, quando Netflix lancerà il film sulla sua piattaforma. Non si sa se possa essere un indizio per la colonna sonora, ma Tommaso Paradiso, ex leader dei TheGiornalisti, ha speso parte delle sue vacanze di quest’estate in costiera amalfitana.

Più informazioni su

Commenti

Translate »