Quantcast

Maiori, lettera aperta ai giovani di Gerardo Russomando

Più informazioni su

Maiori, lettera aperta ai giovani di Gerardo Russomando.

Riceviamo e pubblichiamo.

Cari giovani, negli ultimi giorni ho visto che in tanti state facendo il tifo per legalizzare l’eutanasia anche in Italia.

La sensazione che ho avuto è che questa cosa per voi assomiglia più o meno ad una discussione sul se bere il vino rosso con il pesce.

Allo stesso modo, quasi tutti dite che, in fondo, non c’è assolutamente niente di male.

E me ne sono accorto perché quando, a molti di voi, ho chiesto dettagli su come saranno ammazzate le persone che “chiederanno” di essere uccise, nessuno mi ha saputo neanche lontanamente rispondere.

Certo, so anche bene che i più intelligenti tra di voi potrebbero dirmi: “La colpa è vostra. Dopo che voi adulti avete legalizzato il divorzio e l’aborto, perché adesso non si dovrebbe legalizzare anche l’eutanasia?”.
Ahimè, questa cosa è verissima.
Avete ragione al 100% e la colpa è davvero tutta nostra.
Pero’, siccome siete giovani ed avete tanta energia mi permetto di suggerirvi di fare altro.
Ribellatevi!
Traditeci!
Chiedete di cancellare le leggi sul divorzio e l’aborto.
Chiedete di avere solo matrimoni indissolubili.
Chiedete di fermare una strage di innocenti che in Italia, dal 1978 ad oggi, ha visto non nascere oltre sei milioni di bambini.
Gridate che non ne potete più di questa cultura mortifera.
Pure Maiori sta morendo: ogni anno nascono sempre meno bambini.
Gridate che amate sempre e solo la vita.

Gerardo Russomando.

Più informazioni su

Commenti

Translate »